Ferito gravemente a Veglie, trovata auto rubata pochi giorni prima

Perquisizione dei carabinieri a casa del 25enne trovato ferite all'alba del 2 ottobre. Ha subito l'amputazione di parte di una gamba

Una pattuglia di carabinieri a Oria

ORIA – Si rafforza l’ipotesi che, nonostante la restrizione ai domiciliari, Gianluca Rubino, il giovane ferito all’alba del 2 ottobre a Veglie probabilmente dopo un tentativo di furto ai danni di una gioielleria, non fosse mai uscito dal “giro”.

Nella perquisizione effettuata a Oria a casa del 25enne dai carabinieri della locale stazione e dai militari del Norm della compagnia di Francavilla Fontana a casa è stata infatti ritrovata una Fiat 500 di proprietà di 46enne di San Pancrazio Salentino, risultata rubata il 30 settembre scorso, oltre a due centraline, due kit di grimaldelli, jammer e cartucce a pallini, calibro 12.

Per Rubino si è aggiunta un’altra denuncia, per riciclaggio di autovettura e detenzione di munizioni in concorso. Non solo: la sua compagna, E.T., di 27 anni è stato deferita a piede libero: alla vettura rubata, infatti, erano state applicate le targhe di un’auto appartenente alla ragazza.

Rubino, che ha subito l’amputazione dell’arto sinistro all’altezza del ginocchio come conseguenza dalla scarica di pallettoni di cui è stato oggetto, era già stato arrestato non molto tempo addietro dagli agenti del commissariato di Mesagne insieme ad altre tre persone, tutti componenti di una banda di Oria dedita ai furti, soprattutto di auto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo completo su Brindisireport.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento