Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Fermati in due con un carico di eroina, e in una casa trovati anche fucile e pistole

Fabio Marzano, 45enne, e Pierluigi Rollo, 25enne, leccesi, sono stati bloccati dai finanzieri all'altezza di Cerano. In una Golf due pani di eroina: erano nascosti nel vano dell'air-bag. E in casa del secondo un vero arsenale, con tanto di munizioni. L'indagine dovrà svelare molte cose

LECCE – E’ un canestro da tre punti quello dei finanzieri del Gruppo operativo antidroga e del Nucleo di polizia tributaria, che hanno agito sotto il coordinamento del tenente colonnello Nicola De Santis. Perché bloccando Fabio Marzano, 45enne, e Pierluigi Rollo, 25enne, entrambi leccesi, le “fiamme gialle” hanno messo le mani non solo su uno scottante carico di eroina, ma anche su armi e munizioni.

E come spesso avviene, da un’indagine ne scaturirà subito un’altra perché il modo in cui s’è dipanata la vicenda, lascia ipotizzare il possibile coinvolgimento di entrambi in un giro più grosso. Gravati da diversi precedenti per stupefacenti, i due sono stati bloccati ieri lungo la strada statale 613, all’altezza di Cerano. Viaggiavano a bordo di una Golf Volkswagen nera che procedeva a forte velocità in direzione di Brindisi.

I finanzieri, insospettiti, si sono posti all’inseguimento del veicolo, che, una volta raggiunto e fermato all’altezza della contrada che sorge a breve distanza da Tuturano, ha svelato presto il suo segreto: un chilogrammo di eroina.

Al momento del controllo Marzano e Rollo hanno tradito una forte carica di nervosismo e la tensione palpabile ha indotto i militari ad andare a fondo, pensando bene di trasportarli con tutta l’auto presso la caserma di Lecce per ulteriori accertamenti.

L’ispezione dell’autovettura e la perquisizione personale, eseguita con le unità cinofile antidroga della compagnia della guardia di finanza di Lecce, hanno permesso di trovare mille e 60 euro in contanti e, nascosto nel vano air-bag, sul lato del passeggero, un involucro di plastica contenente due pani di droga. Rollo, nei pantaloni, all’altezza della cintura, aveva anche un piccolo involucro di cellophane. Dentro, un grammo di marijuana, evidentemente per uso personale.

La perquisizione è stata estesa anche alle abitazioni di entrambi e qui sono arrivate ulteriori sorprese. In casa di Rollo, nella zona 167/A, c’erano un fucile semiautomatico con matricola abrasa e canna mozzata e ventiquattro cartucce, ma anche una pistola calibro 7.65 completa di caricatore e tre cartucce e una seconda pistola, da softair, calibro 6, da cui era stato tolto il tappo rosso. I finanzieri hanno trovato anche un bilancino di precisione.

Nel secondo appartamento, quello di Marzano, in zona Aria Sana (frazione di San Cesario di Lecce, ma in pratica un agglomerato unito al capoluogo), è stato scovato un altro involucro contenente un grammo di hashish e nulla più.

I due, sospettati di essere veri e propri corrieri, rispondono di traffico di droga. Rollo, però, è indagato anche per il possesso di armi e munizioni. Auto e materiale sono finiti sotto sequestro. L’inchiesta dovrà ora accertare dove realmente fosse destinata l’eroina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermati in due con un carico di eroina, e in una casa trovati anche fucile e pistole

LeccePrima è in caricamento