Cronaca Strada Provinciale Gallipoli Santa Maria al Bagno

Fermato in strada, gli puntano la pistola: commerciante rapinato

Il fatto nel primo pomeriggio sulla Sannicola-Lido Conchiglie. In due, con una moto e caschi integrali, hanno affiancato un rivenditore di bombole a bordo di un furgoncino, obbligandolo a consegnare il denaro che aveva con sé

Foto di repertorio.

GALLIPOLI - Attimi di puro terrore per un dipendente della ditta "Seclì" di Parabita, bloccato per rapina nel bel mezzo della strada. L'uomo, che trasportava un carico di bomble di gas bordo di un furgone, ha visto improvvisamente giungere dalle sue spalle una moto di grossa cilindrata.

In sella, c'erano due persone, entrambe con i caschi integrali. In un primo momento sembrava che i due chiedessero strada, ma, all'atto del sorpasso, la situazione ha avuto un esito imprevisto. Quando il furgoncino è stato affiancato, il passeggero della moto (di un modello non meglio specificato) ha estratto una pistola (impossibile dire se fosse vera o una scacciacani) e gliel'ha puntata contro, costringendolo ad accostare.

Il fatto è avvenuto nel primo pomeriggio di oggi in territorio gallipolino, al confine con Sannicola, sulla strada che collega Sannicola a Lido Conchiglie, di questo periodo ancora poco trafficata. Il conducente non ha avuto scelta: fermatosi, è stato costretto a consegnare ai due malviventi il giubbino che aveva addosso. Dentro, c'erano circa 200 euro. I due sono poi subito ripartiti, facendo perdere le tracce. L'uomo, dopo aver subito la rapina, s'è recato a Sannicola, presentandosi in caserma, per denunciare l'episodio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermato in strada, gli puntano la pistola: commerciante rapinato

LeccePrima è in caricamento