Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Ferragosto tra bar e negozi aperti. E la città non si svuota

C'era una volta il Ferragosto all'insegna della città deserta e della fuga verso il mare. Gli effetti della crisi, la presenza di turisti e i capricci del tempo, cambiano le abitudini del capoluogo salentino

 

 

LECCE – C’era una volta il Ferragosto all’insegna della città deserta e della fuga verso il mare. Gli anni in cui il capoluogo salentino, così come la Roma degli anni sessanta immortalata nel celebre film “Il sorpasso”, capolavoro di Dino Risi, appariva una città fantasma, fatta di strade deserte e negozi chiusi, sembrano ormai un lontano ricordo. Sarà per l’effetto della crisi, della presenza di turisti o i capricci di un tempo segnato da perturbazioni (contrassegnate da appellativi sempre più inquietanti), ma la città sembra non piegarsi alle logiche di un tempo, quando si assisteva a lunghe code all’insegna della gita fuori porta.

Per le strade, infatti, circolano molto più auto che in passato. Basta percorre viale Rossini, Leopardi e Japigia, per accorgersi che sono in tanti ad aver scelto di rimanere nel capoluogo barocco nella festività che segna l’apice delle italiche vacanze. In particolare sono due i dati che sorprendono: la presenza di tanti ciclisti che, approfittando del traffico ridotto, hanno deciso di riappropriarsi delle strade, e la presenza di tanti bar e caffè aperti, anche fuori dalle strette vie del centro storico. Una novità e una piacevole sorpresa per chi cerca di sfuggire all’afa di un’estate che sembra non concedere tregua. Anche fare la spesa non sarà un problema, con circa il 40 per cento dei supermercati e degli esercizi alimentari che, almeno nella mattinata, resteranno aperti.

Se nel resto della città la presenza di esercizi commerciali ha il sapore della novità, il centro storico si conferma la vera roccaforte turistica del capoluogo salentino. Dati alla mano (forniti dalle associazioni di categoria), sono oltre l'ottanta per cento i locali dediti alla ristorazione che accoglieranno turisti e residenti. Un’ampia offerta capace di soddisfare chi ha scelto di trascorrere nel tacco d’Italia questo lungo week end di vacanza, che ha già fatto registrare il pienone nelle strutture ricettive. Lecce sembra dunque cambiare volto, cercando di attirare la curiosità dei turisti con botteghe e negozi all’insegna dei prodotti tipici, librerie, caffè all’aperto e ristoranti di ogni genere (da quelli specializzati nell’enogastronomia salentina a quelli etnici). E poi ci sono le immancabili bancarelle, a punteggiare le strette vie del centro storico, tra i capolavori dell’architettura barocca di una città che cerca di vestire finalmente i panni della città turistica. Ce n’è per tutti i gusti dunque per chi ha deciso trascorrere una giornata diversa, immaginando, perdendosi tra i turisti, di essere in vacanza. Domani, però, è un altro giorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferragosto tra bar e negozi aperti. E la città non si svuota

LeccePrima è in caricamento