Cronaca Via Pistoia

Le fiamme colpiscono due auto in città, ma resta il mistero sulle cause

Ancora una volta in pochi mesi, via Pistoia al centro delle cronache. Nella notte, un incendio ha colpito una Ford Fiesta di un 27enne che abita in zona. Sul posto vigili del fuoco e agenti di polizia delle volanti, per cercare di fare chiarezza sull'episodio

L'auto bruciata in via Trento.

LECCE – E’ mistero sulle cause che, nella notte appena trascorsa, hanno provocato l’incendio di un’auto alla periferia di Lecce. Un quarto d’ora dopo mezzanotte, le fiamme sono divampate su di una Ford Fiesta. L’auto era posteggiata in via Pistoia. Si tratta di una zona densamente popolata e i veicoli parcheggiati di notte, fra il viale e i piazzali che la circondano, sono talmente numerosi che s’è corso il serio rischio che l’incendio si propagasse anche altrove.

Alcuni residenti hanno scorto il fumo ed hanno subito chiamato i vigili del fuoco. Una squadra è giunta sul posto ed ha spento le fiamme, che hanno interessato il cofano. L’auto, rimasta parzialmente danneggiata, è di proprietà di un leccese di 27 anni. Non si tratta di un personaggio noto, avendo solo qualche vecchia segnalazione di poco conto.

Sul posto sono intervenute anche le volanti di polizia, per raccogliere i primi elementi e cercare di stabilire – sulla scorta delle indicazioni dei vigili del fuoco – se l’episodio potesse essere doloso. Al momento le cause sono incerte e non è stata sporta neanche denuncia.

Sarà solo un caso, ma, in via Pistoia, traversa di viale dello Stadio, un’area di Lecce cresciuta notevolmente negli anni, negli ultimi tempi sono stati diversi gli episodi di cronaca spicciola. Ad aprile, un arresto e una denuncia per il furto di uno scooter, ma anche un altro incendio, che, nell’occasione, ha completamente distrutto una Seat Marbella.

Ai primi di maggio, ancora arresti, e questa volta nei confronti di una coppia sorpresa con un carico di eroina, ma, soprattutto, proprio due giorni addietro, una denuncia nei confronti di un sospetto ladro, un uomo trovato con arnesi da scasso in piena notte, nei pressi di un box, dopo segnalazione di una cittadina.     

Nell'arco della mattinata, poi, i vigili del fuoco hanno dovuto svolgere un secondo intervento, ma questa volta nel rione San Pio. Ad andare in fiamme è stata una Seat Ibiza, di colore nero, posteggiata all'interno del cortile di un condominio di via Trento, traversa di via Fiume. Il mezzo è di proprietà di una residente del complesso, ed è andato completamente distrutto.

Quando, intorno alle 8,30, la proprietaria del veicolo si è messa al volante per uscire dall'area del parcheggio, è divampato l'incendio, quasi certamente dovuto ad un cortocircuito partito dal motore al momento dell'accensione. La donna ha fortunatamente avuto la prontezza di abbandonare l'abitacolo, dopo essersi accorta dell'anomalia e di quell'intenso odore di bruciato, materializzatosi presto in una colonna di fumo nero. Sul posto, oltre ai vigili per domare quelle fiamme accidentali  e impendire che si estendesse anche alle abitazioni, e ai numerosi mezzi in sosta nelle vicinanze, gli agenti di polizia delle volanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le fiamme colpiscono due auto in città, ma resta il mistero sulle cause

LeccePrima è in caricamento