rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Lungo intervento dei vigili

Le fiamme divampano per ore: paesaggio spettrale nell'area archeologica

Ettari di sterpaglie in fumo, sin dal mattino, nel Museo diffuso contiguo al centro abitato di Cavallino dove l'aria è stata a lungo irrespirabile

CAVALLINO - Un'ampia area del Museo diffuso di Cavallino è stata divorata dalle fiamme che sin dal mattino hanno impegnato i vigili del fuoco in un intervento lungo e complesso, considerando anche la prossimità del sito archeologico al centro abitato (come si vede nella foto a piè di pagina).

In fumo sono andati ettari di sterpaglie (la superficie totale è di 69 ettari) ma anche arredi di legno. Ancora alle 16 squadre di pompieri erano intente a spegnere gli ultimi focolai mentre, dalla struttura in metallo realizzata per consentire ai visitatori una vista panoramica di quel che era un ben organizzato e munito insediamenti messapico, si poteva constatare con una certa esattezza l'entità dell'incendio e la desolazione del paesaggio.

parcoarcheoligico2-2

Il museo è stato inaugurato nel 2003 grazie alla tra il Comune di Cavallino e l'Università del Salento ma la fruizione è sempre stata piuttosto frammentata. Da ultimo, proprio per questo mese di giugno il Dipartimento di Beni Culturali ha predisposto il Cantiere Scuola di Archeologia.

Il vento dai quadranti settentrionali ha certamente contribuito in maniera determinante all'avanzare delle fiamme e a rendere l'aria irrespirabile anche nello stesso centro abitato: finestre sigillate in tutte le case esposte. Nel primo pomeriggio un altro rogo si è sviluppato dalla parte opposta, a ridosso della strada che conduce a Lizzanello, alle spalle di una carrozzeria-deposito. 

WhatsApp Image 2022-06-05 at 17.21.52-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le fiamme divampano per ore: paesaggio spettrale nell'area archeologica

LeccePrima è in caricamento