Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Filo di ferro sulla sbarra e massi in mezzo al viale, ma il furto non va a segno

Ladri ingegnosi hanno creato una sorta di percorso ad ostacoli, per rallentare l'intervento di eventuali pattuglie. Ma l'antifurto è scattato e sul posto sono arrivati i vigilanti. La banda è fuggita per i campi a mani vuote

 

TREPUZZI – Un filo di ferro attaccato alla sbarra che chiude l’accesso a un viale, per impedire di alzarla facilmente, massi disseminati lungo la strada, per mettere in difficoltà eventuali pattuglie o altre auto non desiderate, persino un lucchetto diverso da quello originale, per bloccare l’ingresso e rendere ancor più difficoltosi eventuali interventi.

Nonostante la composita trovata, i ladri che ieri notte hanno tentato un furto di attrezzi agricoli da un deposito di località “Calieri”, nei dintorni di Trepuzzi, non sono riusciti a portare a termine il colpo. L’allarme, collegato all’istituto di vigilanza privato “La Vigile” è scattato poco dopo le 2,30 del mattino, facendo muovere le guardie giurate in direzione del magazzino di proprietà della ditta Perlangeli, in una zona di campagna, lontana da occhi indiscreti.

Ed è così che si sono trovati di fronte ad un percorso ad ostacoli. La sbarra stradale era stata saldamente ancorata con fil di ferro. Sciolto il “nodo”, i vigilanti si sono poi trovati su un viale, quello che conduce verso il deposito, invaso di pietre per rendere il percorso accidentale. Infine, hanno trovato la porta chiusa con un lucchetto diverso da quello solito. Un'ipotesi è che i malviventi sperassero che nessuno si accorgesse della sostituzione, per poi tornare all'attacco in un secondo momento. Tanto più che, dentro, fra mezzi meccanici e altre attrezzature, all'arrivo delle guardie giurate, non era stato sottratto nulla. I ladri devono essere scappati via a mani vuote. Sul posto, per le indagini, sono poi stati chiamati i carabinieri.        

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filo di ferro sulla sbarra e massi in mezzo al viale, ma il furto non va a segno

LeccePrima è in caricamento