Cronaca

Costruisce e vende immobili di lusso, ma non presenta redditi per 4 milioni di euro

L'amminisratore unico di una società edile che ha sede nel sud Salento è stato denunciato all'autorità giudiziaria. Avanzata richiesta di sequestro per un ammontare equivalente. Omesse le dichiarazioni per 2011 e 2012. La scoperta effettuata dal Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza

LECCE – In due anni avrebbe nascosto al fisco qualcosa come 3 milioni e 900 mila euro di ricavi. Di fatto, l’amministratore unico di una società che opera nel settore delle costruzioni edili e delle vendite immobiliari, nel 2011 e nel 2012 non avrebbe presentato le dichiarazioni ai fini delle imposte sui redditi.

Il settore in questione è in netta crisi, per via di un mercato fermo al palo. Solo nel 2013, secondo dati illustrati da Confartigianato, in Puglia sono andate perse oltre mille ditte, per una flessione del 3,9 per cento rispetto all’anno precedente. Ed è anche a causa di questa decrescita che i “furbi” della situazione distorcono il mercato, giocando slealmente la loro partita.  

La società in questione, che ha sede nel sud Salento (non è stato possibile scoprire altro: gli inquirenti mantengono sull’argomento un certo riserbo), di certo, non è passata inosservata ai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria di Lecce, diretti dal tenente colonnello Gaetano Mazzotta.

Le indagini sono state avviate a marzo. La verifica fiscale ha permesso di constare che la ditta di costruzione e vendita immobiliare, pur attiva nel settore con un patrimonio giudicato rilevamte, si sarebbe “astenuta” dal presentare le ultime due dichiarazioni dei redditi.

Per gli accertamenti, i finanzieri si sono avvalsi dell’elaborazione di informazioni acquisite tramite banche dati in uso al loro corpo, ma anche con il monitoraggio dell’intero settore, che resta, pur nella crisi, uno dei principali rilevanti per l’economia locale.

I controlli incrociati, le analisi documentali e i riscontri presso enti pubblici e gli stessi acquirenti, hanno poi dato il quadro complessivo di quella che si prefigura come una maxi-evasione, ricostruendo i ricavi conseguiti dalla vendita di immobili di particolare pregio, realizzati negli anni precedenti.

Per il rappresentante legale è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica per omessa presentazione della dichiarazione dei redditi. E’ stata nel frattempo avanzata una richiesta di sequestro preventivo per un ammontare equivalente alle imposte evase, per la quale si attende il placet.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costruisce e vende immobili di lusso, ma non presenta redditi per 4 milioni di euro

LeccePrima è in caricamento