Fine della visita per il comandante delle capitanerie. Incontra organizzatori di “Io posso”

L’ammiraglio ispettore Giovanni Pettorino ha ultimato il suo tour nel Salento, con una vista agli uffici del litorale adriatico

Un momento della visita.

OTRANTO - Si conclude il tour del comandante delle capitanerie di porto nel Salento. L’ammiraglio ispettore capo Giovanni Pettorino, arrivato nel Tacco giorni addietro, ha infatti incontrato i militari idruntini e i colleghi dell’Ufficio locale marittimo di Castro.

In Dopo i saluti ai sindaci di Otranto e Castro, ha fatto anche visita agli uffici della Delegazione marittima di San Foca, dove ad attenderlo vi era il primo cittadino di Melendugno. La speciale giornata, però, ha visto anche l’incontro con gli organizzatori del progetto “Io posso”, teso a consentire, a chi è affetto da disabilità e Slafoto san cataldo 5-2, di migliorare la propria qualità di vita, soddisfare i propri bisogni, realizzare le proprie aspirazioni e desideri.

L’ammiraglio Pettorino ha poi incontrato il personale militare e civile dell’Ufficio locale marittimo di San Cataldo e il vice sindaco del Comune di Lecce. Durante le assemblee con tutto il personale, il comandante generale, dopo aver stretto la mano a tutti gli intervenuti, ha voluto sottolineare l’importanza del gioco di squadra, quale elemento imprescindibile per il raggiungimento degli obiettivi del Corpo.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento