menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un estratto dal video: la donna guarda il suo cellulare.

Un estratto dal video: la donna guarda il suo cellulare.

Scoperta una "finta cieca" con pensione da 23 anni e stipendio da 9

I carabinieri hanno pedinato per giorni una 40enne, la cui presunta patologia è stata certificata dal 1989. Nel 2003 ha avuto titolo preferenziale per ottenere l'assunzione presso un ente pubblico. Si stima truffa da 285mila euro

LECCE – Certificata come cieca assoluta a partire dal 1989, una 40enne di Lecce si è vista notificare dai carabinieri l’avviso di conclusione delle indagini preliminari per truffa aggravata ai danni dello Stato mediante frode.

I militari, partendo da informazioni acquisite casualmente, hanno verificato che A.M. – a partire da quella data – ha prima beneficiato di una pensione Inps con indennità specifica e, qualche anno dopo, a causa della sua patologia, ha avuto anche titolo preferenziale per avere un posto di lavoro - che ora potrebbe perdere - presso un ente pubblico dal quale ha percepito regolarmente lo stipendio.

I carabinieri, guidati dal luogotenente Giancarlo Mattia, stimano che la donna - durante i 23 anni in cui ha ricevuto la pensione dell’Inps e i 9 di assunzione – avrebbe truffato complessivamente circa 285mila euro, che sarà condannata a risarcire nel caso il procedimento penale confermasse il quadro probatorio emerso dalle indagini.  I militari l’hanno “immortalata” in numerose circostanze e in diverse giornate muoversi in assoluta autonomia ed anche con un certa prontezza di riflessi, come quando ha scansato la caduta di una scatola mal riposta nel bagagliaio di un’auto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento