rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Cronaca

Finto ginecologo, sospettato un 40enne. Individuate 400 vittime

Svolta nelle indagini sull’uomo che avrebbe contattato numerose donne, con il pretesto di comunicare informazioni dettagliate sul loro stato di salute e la possibile presenza di infezioni nelle zone intime per indurle a una visita on line

TARANTO - E’ stato individuato l’uomo che spacciandosi per ginecologo avrebbe telefonato a numerose donne, con il pretesto di comunicare informazioni dettagliate sul loro stato di salute e la possibile presenza di infezioni nelle zone intime, così da indurle a una visita on line.

In tutto sarebbero quattrocento le malcapitate contattate dal sedicente medico, molte delle quali, dal settembre del 2021, hanno sporto denuncia presso gli uffici della polizia postale. Avviati gli accertamenti, i sospetti sono ricaduti su un 40enne, nei riguardi del quale oggi, il personale della Polizia di Stato, su disposizione della Procura della Repubblica di Taranto, ha eseguito una perquisizione domiciliare, sequestrando diversi smartphone, supporti di memoria e schede telefoniche. Ora, gli investigatori passeranno al setaccio tutto il materiale alla ricerca di riscontri all’accusa di violenza sessuale ipotizzata nei suoi riguardi.

L’attività di indagine, condotta dagli investigatori del servizio di polizia postale e dalla postale di Bari e Taranto, ha consentito di risalire all’uomo, nonostante questo avesse nascosto il proprio numero di utenza telefonica nel contattare le malcapitate, attraverso l’analisi dei dati telefonici e telematici, da accertamenti effettuati su file audio delle conversazioni registrate dalle vittime e, soprattutto, dalla collaborazione di quest’ultime.

La vicenda fu resa nota proprio da una studentessa salentina, originaria del Sud Salento che lanciò l’allarme sui social: “Non so se è immischiato nella rete dell'ospedale, non so niente. So solo che non sono stata così ingenua da dargli occasione di divertirsi col mio corpo, ma questo tizio potrebbe ingannare qualcuno che è più ingenuo di me: una minorenne, vostra sorella, vostra madre, una donna qualsiasi. Domani farò reclamo in ospedale e denuncerò alla polizia. Se fate girare, fate un favore a tutte le donne”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finto ginecologo, sospettato un 40enne. Individuate 400 vittime

LeccePrima è in caricamento