Contro il bullismo gli studenti firmano un patto con docenti e carabinieri

Iniziativa in una scuola di Aradeo, con l'intervento del comandante della compagnia di Gallipoli e di uno studente del movimento "Mabasta"

ARADEO – Conto il bullismo e per l’affermazione del principio di legalità, anche assumere un impegno simbolico può avere la sua importanza. E’ quanto hanno fatto gli alunni delle seconde classi della scuola secondaria di primo grado di via De Gasperi, ad Aradeo.

I ragazzi hanno infatti apposto la loro firma su una pergamena al termine di un incontro che ha registrato gli interventi, come relatori, del comandante dei carabinieri della compagnia di Gallipoli, il tenente Francesco Battaglia, il comandante della stazione di Aradeo, maresciallo Vito De Giorgi e un giovane rappresentante del movimento “Mabasta”, fondato presso l’istituto scolastico superiore Galilei di Lecce, noto oramai a livello nazionale per le tante iniziative promosse al fine di estirpare, in particolare nel mondo della scuola, gli atti e i comportamenti improntanti alla prepotenza, alla sopraffazione, alla violenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli alunni della scuola di Aradeo hanno condiviso l’idea di responsabilizzarsi a vicenda, stipulando un vero e proprio patto con i docenti e ottenendo, al termine dell’incontro, l’attestazione di “classe debullizzata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento