Protocollo per la legalità: anche Porto Cesareo sigla l’accordo con il prefetto

Il 19 ottobre è stato il Comune di Gallipoli il primo a sottoscrivere l'intesa. L'obiettivo è quello di prevenire le infiltrazioni criminali nell'economia del territorio, con particolare riguardo per le attività del settore turistico

LECCE – Il Comune di Porto Cesareo ha firmato oggi in Prefettura il protocollo d’intesa sulle autorizzazioni e licenze amministrative, finalizzato alla prevenzione delle infiltrazioni criminali in attività legate al comparto turistico Il 19 ottobre scorso è stata la volta di Gallipoli.

Grazie all’impegno siglato oggi l’amministrazione dovrà trasmettere all’ufficio territoriale di governo la presentazione della dichiarazione di inizio attività per tutte le verifiche antimafia. In caso di riscontri positivi, il Comune dovrà procedere alla decadenza o revoca della licenza.

Il protocollo riguarda oltre ai settori tradizionalmente sensibili, anche gli stabilimenti balneari, i locali pubblici, i parcheggi, i noleggi. Il prefetto, Giuliana Perrotta, ha ricordato l’architettura della legalità sulla quale incardinare l’economia salentina e le relative iniziative, come quelle presentate il  24 febbraio scorso, alla presenza del procuratore nazionale antimafia, Franco Roberti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi frode col gasolio agricolo, undici arresti e 64 indagati

  • Militari attendono cassiera a fine turno: addosso parte dell’incasso, sospetti ammanchi per 50mila euro

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • Rapine con autovetture rubate anche durante il lockdown: in tre agli arresti

  • Mauro Romano, chiuse le indagini sull’ex barbiere: sequestro di persona

  • “L’eredità”, il concorrente leccese batte il record di puntate da vincitore

Torna su
LeccePrima è in caricamento