Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Firmato protocollo per la prevenzione infortuni sul lavoro e malattie infettive

A promuoverlo la procura generale presso la Corte d'Appello di Lecce, nella consapevolezza della necessità di un'organizzazione ragionata delle attività di indagine nei settori della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro

LECCE - Un protocollo di coordinamento per la prevenzione degli infortuni e delle malattie infettive: a promuoverlo è la procura generale presso la Corte d’Appello di Lecce, consapevole della necessità di un’organizzazione ragionata delle attività di indagine nei settori della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro.

Il protocollo è stato sottoscritto nell’ufficio del Procuratore generale, Giuseppe Vignola: hanno firmato l’intesa la Procura generale di Lecce, le Procure della Repubblica di Lecce, Brindisi e Taranto, le Asl di Lecce, Brindisi e Taranto, l’Inail di Lecce, Brindisi e Taranto, le direzioni provinciali del lavoro di Lecce, Brindisi e Taranto, i comandi provinciali dei vigili del fuoco di Lecce, Brindisi e Taranto.

L’accordo si propone di definire procedure omogenee su tutto il territorio della Corte d’Appello di Lecce per gestire le notizie di reato aventi ad oggetto lesioni gravi o gravissime o morte del lavoratore, con violazione delle norme per la prevenzione infortuni e dell’igiene del lavoro. Attraverso i moduli organizzativi individuati dal Protocollo si persegue l’obiettivo di selezionare e razionalizzare l’enorme mole dei flussi informativi che attualmente pervengono alle Procure della Repubblica presso i Tribunali dai diversi organi amministrativi.

In tal modo, il protocollo si propone di ottimizzare le modalità di conduzione delle indagini al fine di assicurare una copertura omogenea ed efficiente della rilevazione delle situazioni di interesse, in settori caratterizzati da una imprescindibile esigenza di specializzazione, garantita da una pluralità di organismi pubblici.

Le modalità operative del raccordo tra le diverse amministrazioni saranno assicurate dagli uffici requirenti del distretto di Lecce secondo l’elaborazione compiuta dal  gruppo di lavoro composto da magistrati, responsabili di servizi e dirigenti degli enti sopraindicati che hanno indicato le linee di coordinamento dell’attività dei vari attori istituzionali. La Procura generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Lecce procederà ad una verifica annuale del funzionamento complessivo dell’accordo al fine di rilevare eventuali criticità ed apportare le conseguenti azioni  di adeguamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Firmato protocollo per la prevenzione infortuni sul lavoro e malattie infettive

LeccePrima è in caricamento