Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Galatone

Fondi europei e legge 488 per truffa da 500mila euro

Galatone: denunciato un imprenditore e sequestrati la sua ditta di porte e finestre ed i macchinari contenuti. Secondo il nucleo tributario della guardia di finanza le acquisizione sarebbero illecite

Il comando provinciale della guardia di finanza di Lecce (foto dall'archivio di LeccePrima)

Non solo l'ormai famigerata legge 488. Di mezzo, in questo caso, ci sono anche fondi elargiti dall'Unione europea. Un progetto cofinanziato, insomma, e rivolto alle imprese. Ma che, secondo i militari del nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Lecce, avrebbe portato ad una percezione di fondi per oltre 500mila euro utilizzati in modo illecito da un imprenditore di Galatone, titolare di una ditta individuale di serramenti, specializzata in particolare nella produzione di porte e finestre metalliche.


A seguito delle indagini compiute dai finanzieri, il titolare è stato quindi denunciato a piede libero. Secondo le accuse, avrebbe acquisito illegalmente i macchinari utilizzati e lo stesso opificio, avvalendosi di un finanziamento distribuito in due tranche: il primo di circa 90mila euro, giunto nel 2001, il secondo di 450mila euro arrivato nel 2004. Il procuratore della Repubblica Imerio Tramis ha dato disposizione del sequestro dell'azienda e di tutti i macchinari contenuti all'interno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi europei e legge 488 per truffa da 500mila euro

LeccePrima è in caricamento