Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Fondo agricolo? No, discarica: quattro denunce

Un fondo agricolo ospitava rifiuti di materiale inerte d'ogni genere. La discarica, di 6mila metri quadri, è stata scoperta dai militari di Porto cesareo. Nei guai quattro persone, due del tarantino

Una delle tante discariche disseminate nel Salento

Avevano utilizzato le necessarie accortezze per disfarsi di un'intensa quantità di rifiuti, accatastandoli in un fondo agricolo. Escamotage e autori sono stati rapidamente scoperti dai carabinieri di Porto Cesareo e denunciati a piede libero con l'accusa di illecito stoccaggio di rifiuti di risulta inerti. Nei guai finiscono quattro persone, tutti incensurati. Un operaio e un imprenditore edile di 47 e 43 anni residenti nel tarantino, ad Avetrana, un coltivatore 61enne ed una casalinga di 44anni entrambi domiciliati nella marina jonica. Il quartetto, a vario titolo fra loro, è stato deferito all'Autorità Giudiziaria, dopo i lavori di ristrutturazione dell'abitazione della casalinga.


Gli inquirenti hanno accertato i movimenti dei quattro che smaltivano il materiale di risulta all'interno di un grosso scavo effettuato nel fondo agricolo condotto in locazione dal 47enne tarantino, di proprietà della figlia, risultata estranea ai fatti, in contrada "Trappeto", agro di Porto Cesareo. Il materiale veniva successivamente occultato all'interno di questo grande fosso, lontano da occhi indiscreti, in modo tale che non si vedesse dalla strada. L'intervento sul posto dei carabinieri, che si erano accorti del movimento di materiale da diversi giorni, ha permesso di denunciare i responsabili. L'area interessata, più di 6 000 metri quadri, è stata sottoposta a sequestro preventivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondo agricolo? No, discarica: quattro denunce

LeccePrima è in caricamento