Cronaca

La gara di enduro sconfina in zone del Parco non autorizzate, e sono guai

Quattro denunciati. Il percorso per la kermesse regionale si sarebbe discostato da quello autorizzato per chilometri

OTRANTO – La gara con moto fuoristrada era autorizzata, certo, i partecipanti ben 103, ma per 8 chilometri la kermesse si sarebbe snodata in un punto di valore e pregio naturale assolutamente non previsto. Morale: denuncia per l’organizzatore, 61enne di Maglie, e per tre piloti segnalatori di percorso, altri due magliesi, di 37 e 34 anni, e un 47enne di Casarano. Rispondono di danneggiamento del soprassuolo in area protetta per transito fuori strada con mezzi motorizzati e deturpamento di bellezze naturali. A deferirli alla Procura di Lecce sono stati gli agenti forestali del comando provinciale di Lecce e della stazione di Otranto.

L’antefatto risiede nella gara motociclistica valevole per il campionato regionale di enduro, programmata di recente in varie località della litoranea sud di Otranto e suddivisa in due fasi. La prima, a cronometro, fuoristrada, in un terreno privato. Per questa, gli organizzatori hanno ottenuto un permesso di passaggio ai proprietari. Il problema è sorto nella seconda fase, che prevedeva un percorso di “trasferimento” per 25 chilometri su strade interpoderali sterrate e tratturi, in buona parte pubblici.

Ebbene, secondo quanto verificato dagli agenti del Corpo forestale, il percorso di “trasferimento” si sarebbe discostato da quello ufficiale. Per circa 8 chilometri, dunque, le moto avrebbero solcato zone prive di strade e sentieri battuti sia nel Parco naturale regionale “Costa Otranto – Santa Maria di Leuca e Bosco di Tricase”, sia nel Sic (Sito d’importanza comunitaria) “Costa Otranto – Santa Maria di Leuca” fra le località Masseria Cippano (Otranto) e La Fraula (Santa Cesarea Terme).

Il percorso era delimitato da nastri di plastica e indicato con frecce realizzate con vernice rossa. Peccato che in parte non fosse quello previsto. Risultato: oltre cento piloti hanno eseguito quattro giri, con danno giudicato per nulla indifferente.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La gara di enduro sconfina in zone del Parco non autorizzate, e sono guai

LeccePrima è in caricamento