Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Agenti della forestale nella pineta di San Basilio: controllo sul cantiere della discordia

Dopo la sollecitazione del sindaco di Melendugno, una pattuglia si è recata nel luogo, poco distante dalla spiaggia, dove è sistemata la macchina per i carotaggi. Per Tap è tutto in ordine e le autorizzazioni sono state ottenute da tempo

MELENDUGNO – Una pattuglia del corpo forestale dello Stato si è presentata questa mattina in località San Basilio. L’intervento era stato sollecitato già ieri mattina dal sindaco di Melendugno, Marco Potì, perplesso del fatto che gli fossero state segnalate attività di carotaggio in corso, per conto di Tap, in un’area boschiva a poca distanza dal mare, per la quale sono vigenti determinate prescrizioni a tutela dell'ambiente. 

L’azienda, poche ore dopo, aveva fatto sapere che di quella e di altre attività l’amministrazione comunale era stata informata, tramite posta certificata, sin dal 18 maggio. Una precisazione, quella di Tap, che ha però dato il via ad un ulteriore chiarimento del primo cittadino: in quella comunicazione informatica. ha dichiarato Potì, non vi era traccia dell’autorizzazione paesaggistica rilasciata dal dirigente del servizio Assetto Territoriale della Regione Puglia, che invece Tap ha annunciato di aver ricevuto il 12 di maggio.

Non solo: secondo Potì alcune particelle interessate da tali attività di carotaggio mediante trivella perforatrice, sono inserite nel catasto incendi del Comune di Melendugno e, come tali, "soggette a divieto assoluto di qualsiasi tipo di intervento su di esse, con responsabilità penali in caso di violazione di tali divieti”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agenti della forestale nella pineta di San Basilio: controllo sul cantiere della discordia

LeccePrima è in caricamento