Foro nella vetrata di un negozio cinese, indagini sulla vicenda

Non un colpo d'arma da fuoco, come si era temuto in un primo momento, ma forse una pesante bilia d'acciaio scagliata con violenza. E' successo nella tarda serata di ieri a Racale. Sul posto i carabinieri gli accertamenti

RACALE – Qualcuno ha pensato a colpi di pistola, per via del fragore e dell’effetto sulla vetrata. In realtà, sembra che a provocare un foro all'ingresso di un’attività commerciale, sia stata una bilia d’acciaio. Non è chiaro se scagliata con violenza a mani nude o usando qualche strumento, come una fionda o una pistola adaria compressa. Sono al momento in corso accertamenti.

Il fatto è avvenuto a Racale nella tarda serata di ieri, su via Gallipoli. Ignoti, attorno alle 20,30, hanno danneggiato il vetro di un negozio di articoli per la casa gestito da un cittadino di origine cinese. Il botto è stato piuttosto violento: la conseguenza, un foro contornato dalla ragnatela prodotta dal cristallo lesionato, facilmente scambiabile per un colpo d’arma da fuoco, con la bilia che forse è stata anche recuperata e portata via dallo stesso autore del gesto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Sezione operativa del Norm di Casarano e della stazione racalina, per avviare gli accertamenti. Si cercherà di capire quanto avvenuto con le telecamere di sorveglianza della zona (anche perché il negozio in questione non n'è dotato) e d’inquadrare anche l’episodio: vandalismo, questioni private o qualcosa di più serio? Al momento, nessuna ipotesi si può escludere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio nella casa di riposo e il dato dei contagi in Puglia s'impenna

  • Duplice delitto, l’istinto omicida anche in ospedale e la nuova perizia sui bigliettini dell’orrore

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • In centinaia ne “La Fabbrica”, piomba la polizia: locale chiuso cinque giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento