Forzano una grata e devastano il laboratorio per disabili: furto e danni ingenti

Presa di mira "Casetta Lazzaro", che si trova a ridosso della provinciale per San Cataldo. Partita la macchina della solidarietà per la Fondazione Div.ergo Onlus

La finestra dalla quale si sono introdotti i ladri.

LECCE - Danni alle strutture e attrezzature rubate: brutta sorpresa per gli operatori dell'associazione Div.ergo nel prendere atto, martedì mattina, dell'irruzione da parte di malintenzionati, Significativi i danni per i volontari e i beneficiari dei progetti in corso di svolgimento: giovani e adulti con disabilità intellettiva che nell'immobile sito a ridosso della strada per San Cataldo - chiamato Casetta Lazzaro - trovano un luogo di accoglienza, di socializzazione. 

"Quotidianamente - è spiegato in una nota dell'associazione - presso la Casetta Lazzaro si svolgono laboratori di espressività, di cucina, di produzione di micro-ortaggi con il progetto utilità marginale finanziato da Fondazione con il Sud ed Enel Cuore onlus. È un luogo di relazioni, di collaborazione e di impegno, un luogo che ospita iniziative come lo Slow Food day, corsi di cucina come il recente Appuntamento con la Chef e d’estate accoglie gruppi di giovani con disabilità per vacanze gestite in autonomia".

I ladri si sono introdotti nottentempo forzando la grata di una delle finestre, per poi appropriarsi di materiale utilizzato per la formazione e abbandonarsi al danneggiamento di porte e armadi. I balordi si sono poi diretti nel capanno degli attrezzi per la cura del giardino e hanno rubato un soffiatore, due decespugliatori, una pompa per autoclave, tre motoseghe, un forno microonde, un avvitatore e altri utensili che il progetto aveva ricevuto in dono con il concorso“Vicini di fare” di Bricocenter.

Sul posto si è recata questa mattina anche l'assessora alle Politiche Sociali, Silvia Miglietta. Piene di sgomento le sue parole: "Il furto che ha subito la notte scorsa il Laboratorio Creativo Div.ergo nella sua sede Casetta Lazzaro mi riempie di tristezza. Devastare la struttura e rubare le attrezzature che consentono alle ragazze e ai ragazzi con diversa abilità intellettiva di svolgere progetti importanti, come per esempio 'Utilità marginale', che li vede coinvolti in un progetto innovativo di agricoltura sociale, vuol dire impedire loro di continuare i percorsi di crescita individuale avviati. A loro, ai volontari e alle volontarie la mia solidarietà e il mio sostegno personale e di amministratrice". 

"Quello che è accaduto la notte scorsa - ha dichiarato il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini -  rappresenta un danno per gli operatori del Laboratorio creativo Div.ergo, per gli utenti del Laboratorio e per le loro famiglie. Un fatto grave per l'intera collettività, perché ogni giorno, all'interno di Casetta Lazzaro, si svolgono numerosi progetti che favoriscono la socializzazione, la crescita personale e l'autonomia di giovani e adulti, oggi privati del materiale necessario a svolgere le proprie attività. Esprimo la mia piena solidarietà agli operatori e ai volontari con l'augurio che si faccia presto chiarezza sull'accaduto".

Per fortuna è già attiva la macchina della solidarietà: l'azienda Quarta Caffè ha offerto un contributo per il ripristino tempestivo dei locali, mentre tutti i cittadini e le imprese che vorranno partecipare al rilancio della piena attività della Fondazione Divergo Onlus potranno farlo con questo link.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolto con il furgone, amputata parte della gamba destra del 38enne

  • Fanno sesso, poi diffonde i video e affigge immagini: revenge porn, incastrato

  • La lite degenera: spunta pistola a salve, investito con violenza con l’auto

  • Debito di droga si trasforma in incubo: lo minacciano davanti al nipote, tre in manette

  • Favori in cambio di sesso, viagra e battute di caccia, chiesti 12 anni e mezzo per l’ex pm

  • Freddato a 22 anni con un colpo di pistola alla testa, inflitti due ergastoli

Torna su
LeccePrima è in caricamento