rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Stadio / piazza napoli

Forzano l'ingresso della farmacia di piazza Napoli, ma il furto non riesce

Due malviventi incappucciati hanno tentato il colpo nella farmacia "Giubba" del rione San Sabino, poco prima delle 6 del mattino. Sul posto le volanti di polizia e la vigilanza privata. I ladri sono fuggiti a bordo di un'auto scura quando è scattato l'allarme, senza riuscire a portare via nulla

LECCE – Il furto è rimasto solo nelle intenzioni. La farmacia è “blindata” con telecamere e antifurto collegato all’istituto di vigilanza Sveviapol. Ed ecco che è fallito l’assalto, poco prima dell’alba, in piazza Napoli, nel rione San Sabino di Lecce. Erano circa le 4,40 del mattino quando due individui, con le teste calate sotto pesanti cappucci, hanno forzato la serratura della porta d’ingresso del locale del dottor Massimo Giubba, al civico 8. Non hanno però nemmeno fatto in tempo a varcare la soglia che l’allarme ha iniziato a suonare all’impazzata.

I due, evidentemente, sono entrati nel panico e per questo hanno preferito desistere, non arraffando nulla, né soldi dal registratore di cassa né ben più preziosi e costosi farmaci. I vigilanti sono arrivati sul posto con una volante di polizia della questura. Il titolare è stato avvisato ed è stato svolto un sopralluogo. S’è così appurato come non fosse stato toccato nulla dagli scaffali.

Tutta l’azione è stata immortalata dalle videocamere. La polizia ha potuto così constatare come i due siano fuggiti a bordo di un’auto scura, forse una Fiat Bravo. Il modello è stato solo intuito, perché la visione non è molto nitida. Tuttavia, il furto – almeno questa volta – non è andato a segno. E’ probabile che i ladri siano fuggiti proseguendo verso via Roma. Da lì è semplice raggiungere in un baleno la provinciale per San Cataldo e poi la tangenziale. Capire la via di fuga effettiva, praticamente impossibile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forzano l'ingresso della farmacia di piazza Napoli, ma il furto non riesce

LeccePrima è in caricamento