Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Fra muretto e cespuglio scovati panetti di eroina per un valore di 50mila euro

Totale: 1 chilo e 600 grammi di sostanza stupefacente. La droga era nascosta nelle campagne di Scorrano. Già nel maggio dello scorso anno, non lontano, i carabinieri di Maglie trovarono eroina celata ai margini di una via di campagna. Al momento c'è riserbo sulle indagini

SCORRANO – Valore stimato, fino a 50mila euro. Tanto avrebbe potuto fruttare l’eroina trovata fra un muretto a secco e un folto cespuglio, ai margini di una stradina asfaltata nelle campagne di Scorrano. Tre panetti, per un totale di 1 chilo e 600 grammi di sostanza stupefacente. Nascosti da qualcuno sul quale in queste ore si stanno probabilmente addensando le indagini dei carabinieri dell’aliquota operativa della compagnia di Maglie.

I militari diretti dal capitano Luigi Scalingi mantengono il massimo riserbo sui dettagli, ma un simile ritrovamento non può essere casuale. Tanto più che ai carabinieri non è giunta alcuna segnalazione da passanti, né da voci anonime al 112. E in quella zona ci sono andati in abiti civili, per non dare nell’occhio. Forse attendevano qualcuno che però non s’è presentato all’appuntamento per il ritiro.

L’eroina si trova in una località nota come “Luca Giovanni”. Era contenuta in un unico involucro di plastica nera, quasi fosse comune spazzatura abbandonata per strada dall’incivile di turno. E invece, dentro c’erano i tre panetti, avvolti da nastro da imballaggio marrone. A una prima generica analisi è apparsa di buona qualità e la stima sul valore sul mercato è stata fatta dagli stessi carabinieri.

IMG_2456-2Di certo, un duro colpo per i trafficanti del territorio che spesso acquistano grossi quantitativi pagando il corrispettivo solo dopo aver avuto la possibilità di recuperare il denaro attraverso la vendita al dettaglio. La droga sarà inoltrata ai laboratori analisi per saggiarne la qualità del principio attivo. Il sequestro rappresenta (semmai ce ne fosse bisogno) la riprova che l’eroina, fra le più pericolose droghe pesanti per i suoi effetti e il potenziale letale, dopo un periodo di declino, è tornata prepotentemente in auge nell’ultimo decennio.

Nella zona di Scorrano, poi, non è nemmeno il primo ritrovamento simile. Nel maggio dello scorso anno, ma questa volta in località “Pecorara”, lungo la strada per Supersano, i carabinieri magliesi ne scovarono quasi 1 chilogrammo in un contenitore di latta, sempre ai margini della strada. Stesso stratagemma, si potrebbe dire, far passare il tutto per spazzatura.

E a Scorrano, c’è da aggiungere, proprio nel dicembre scorso risale l’ultimo caso noto di morte da overdose. Era il 6 dell’ultimo mese del 2014, quando un 35enne è stato trovato privo di vita nella sua abitazione. A chiamare i soccorsi, un amico, che però è fuggito prima dell’arrivo di 118 e carabinieri. Il giovane, 28enne, è stato rintracciato nel pomeriggio e indagato, in quanto sospettato non solo di aver consumato con il 35enne la droga, ma anche di avergliela ceduta. Un caso sul quale l’inchiesta è ancora aperta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fra muretto e cespuglio scovati panetti di eroina per un valore di 50mila euro

LeccePrima è in caricamento