rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Cronaca Porto Cesareo

Frangiflutti e struttura in muratura abusivi: scattano i sigilli in un lido

Quattro le denunce scattate questa mattina, a Porto Cesareo, a seguito di un controllo da parte dei carabinieri

PORTO CESAREO – Sequestro e quattro denunce, sul litorale di Porto Cesareo per reati contro l’ambiente. I carabinieri del borgo ionico hanno infatti deferito in stato di libertà E.G., di 39 anni; G.D.A. di 53; B.D.G. di 50 e P.M., 52enne, al termine di una verifica sul litorale.

I primi due sono stati sorpresi dai militari sulla battigia davanti al "Lido Belvedere". Stavano realizzando dei frangiflutti di propria iniziativa, senza alcuna autorizzazione. Avrebbero infatti posizionato circa 270 sacchi in juta contenenti della sabbia e scarti inerti per creare una sorta di barriera a protezione della struttura. Ma non è tutto.

I sigilli apposti a Porto Cesareo dai carabinieri

Il personale dell’Arma ha riscontrato anche altre, presunte irregolarità. Sul posto, infatti, sarebbe stato realizzato un terrazzamento in muratura di circa 70 metri quadrati e privo di concessioni edilizie. Inevitabili, su disposizione della Procura della Repubblica di Lecce, i sigilli allo stabilimento. Sotto sequestro è finito anche il materiale trovato dai militari e utilizzato nell’abuso contestato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frangiflutti e struttura in muratura abusivi: scattano i sigilli in un lido

LeccePrima è in caricamento