Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Frantuma lo scoglio per i datteri, sfugge immergendosi

Gli agenti del comando stazione forestale di Tricase, questa mattina, a Torre Vado, marina di Morciano, hanno recuparato un secchio pieno di datteri e parte di scoglio. Il sub è riuscito a scappare

PICT3588

TORRE VADO (Morciano di Leuca) - Gli agenti del comando stazione forestale di Tricase, questa mattina, a Torre Vado, marina di Morciano di Leuca, hanno notato in lontananza un sub situato sulla battigia intento a frantumare con un martello uno scoglio. Nonostante il tempestivo intervento, l'uomo è riuscito a scappare immergendosi nuovamente in acqua abbandonando a riva un secchio contenente circa 50 datteri di lunghezza fra i 3 e i 5 centimetri e parte di scoglio che aveva precedentemente staccato e frantumato.


Gli agenti hanno quindi effettuato il sequestro e provveduto alla liberazione dei datteri in mare. Il dattero di mare (Lithophaga Lithophaga) è un mollusco bivalve appartenente alla famiglia Mytilidae, che si insedia all'interno di rocce calcaree o conchiglie, e la sua crescita è estremamente lenta e per raggiungere la lunghezza di soli 5 centimetri sono necessari tra i 15 e i 35 anni; pertanto la pesca, il consumo, il commercio e la detenzione dei datteri di mare sono vietati ormai da diversi anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frantuma lo scoglio per i datteri, sfugge immergendosi

LeccePrima è in caricamento