Cronaca

La mafia uccide, il silenzio pure: il fratello di Peppino Impastato nel Salento

Giovanni Impastato, fratello della vittima di mafia, presenterà il suo libro “Oltre i cento passi” sabato prossimo, 19 gennaio, ad Alezio

Foto da Ansa.

ALEZIO – La mafia uccide, il silenzio pure. Questo il titolo di un dibattito organizzato ad Alezio, sabato 19 gennaio, nel quale sarà presente un illustre testimone della lotta a favore della legalità: Giovanni Impastato, fratello del celebre Peppino, vittima appunto di mafia.

L’incontro, a partire dalle 18,30, è stato pianificato dall’associazione culturale “Atlantide”, del luogo ed è aperto al pubblico e gratuito. Assieme a Impastato, prenderanno parte anche Sabrina e Viviana Metrangola, le figlie di Renata Fonte, la politica salentina assassinata nel 1984, qualche anno dopo la morte di Peppino.49997586_2236918449889644_809898474018439168_n-2-2

Sarà anche l’occasione per discutere del libro scritto dal fratello del giornalista siciliano e intitolato “Oltre i cento passi”: un volume di circa 200 pagine, che ripercorrono non soltanto la vita di Peppino e della sua combattiva madre Felicia, ma narrano anche della lotta antimafia di Cinisi, grazie all’esperienza di Casa Memoria e di un’altra guerra, quella giudiziaria, per ottenere la verità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mafia uccide, il silenzio pure: il fratello di Peppino Impastato nel Salento

LeccePrima è in caricamento