rotate-mobile
Cronaca Galatina

Friuli: rubano cavi in una caserma dell'Esercito, tra gli arrestati un salentino

C'è anche un galatinese nella banda che rubava "oro rosso" in provincia di Udine e che è finita sotto la lente dei carabinieri di Villa Vicentina. Fabio Mangia, 30enne, è finito nei guai insieme ad un romano ed un uomo del posto. Sorpresi dai carabinieri

UDINE- C’è anche un galatinese nella banda che rubava “oro rosso” in provincia di Udine e che è finita sotto la lente dei carabinieri di Villa Vicentina (dov’è avvenuto l’arresto) e Cervignano del Friuli. Si tratta di Fabio Mangia, 30enne. L’uomo risiede da qualche tempo a Sesto al Reghena, in provincia di Pordenone, ed è stato bloccato con un friulano, Andrea Banzato, 40enne, ed un romano, Ivano Mannella, 27enne, questi ultimi due residenti a Latisana.

mangia-2I tre sono stati arrestati nel primo pomeriggio, quando i carabinieri si sono diretti presso una caserma dell’Esercito italiano ormai chiusa da tempo, la “Bafile Rossano”, sorprendendoli mentre stavano staccando cavi elettrici. Arresti, sono stati sottoposti ai domiciliari. I carabinieri hanno anche sequestrato numerosi attrezzi per scasso. La refurtiva è stata restituita all’Esercito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Friuli: rubano cavi in una caserma dell'Esercito, tra gli arrestati un salentino

LeccePrima è in caricamento