Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Fucile puntato alla testa e via con l'auto da 50mila euro. Notte di paura per un imprenditore

Pochi istanti di terrore, quelli necessari a vedersi portar via la propria auto; una Bmw 320 (acquistata meno di un mese fa). E un'immagine, quella di un fucile a canne mozze puntato dritto alla testa, difficile da dimenticare. Una serata da incubo per un imprenditore 49enne originario di Presicce

LECCE – Pochi istanti di terrore, quelli necessari a vedersi portar via la propria auto; una Bmw 320 (acquistata meno di un mese fa) del valore di circa 50mila. E un’immagine, quella di un fucile a canne mozze puntato dritto alla testa, difficile da dimenticare. Una serata da incubo per un imprenditore 49enne originario di Presicce e attualmente residente a Ginevra, dove lavora. L’ennesimo episodio di criminalità che riporta alla mente altre rapine dal copione simile, dove il bottino era sempre un’auto di lusso. Una macchina costosa e dalle caratteristiche particolari quella sottratta all’imprenditore (di colore blu con targa svizzera), che lascia ipotizzare una sorta di furto su commissione.

Erano circa le 21.30 quando l’uomo si è visto affiancare da una moto con due uomini a bordo in Ernesto Simini, non lontano dal centro commerciale “Centrum”. Neanche il tempo di rendersi conto di cosa stava accadendo. L’uomo, terrorizzato, non ha potuto fare altro che consegnare la chiave dell’auto e il telefono cellulare, distrutto dai banditi per evitare che la vittima potesse chiamare i soccorsi. La moto, così come l’auto del 49enne, si sono poi dileguate a tutta velocità. L’uomo, superato lo stupore e lo spavento, ha poi raggiunto a piedi il comando provinciale dei carabinieri, dove ha presentato denuncia. Sull’episodio indagano i militari dell’Arma. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fucile puntato alla testa e via con l'auto da 50mila euro. Notte di paura per un imprenditore

LeccePrima è in caricamento