menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In fuga con l’auto rubata, ne danneggia altre tre, il 23enne si difende: “Ero drogato”

Dopo l’interrogatorio, il giudice ha convalidato l’arresto del leccese Mirko Greco, “alleggerendo” la misura in quella dell’obbligo di dimora nel Comune di residenza

LECCE - E’ stato convalidato l’arresto di  Mirko Greco, il 23enne leccese che due giorni fa era se ne era andato in giro nel cuore della notte con l’auto rubata al convivente della madre e con la quale ha danneggiato tre vetture nel tentativo di seminare le forze dell’ordine.

Ma il giudice Edoardo D’Ambrosio ha alleggerito la misura cautelare disponendo per lui l’obbligo di dimora nel Comune di residenza, con la prescrizione di non potersi allontanare da casa dalle 21 alle 7. Questo all’esito dell’interrogatorio che si è svolto in mattinata, durante il quale l’indagato (assistito dall’avvocato Alessandro Stomeo) ha spiegato di essersi impossessato del mezzo, un Audi A4, dopo aver assunto sostanze stupefacenti e di essersi sottratto al controllo della polizia giudiziaria perché colto da timore e ansia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento