Fugge alla vista degli agenti, sorvegliato speciale in manette dopo un inseguimento

Alla vista di una volante della polizia, che transitava nella zona adiacente l’hotel Zenit, ha cercato di allontanarsi velocemente. I poliziotti, insospettiti da tale atteggiamento, hanno inseguito l’uomo. Un 29enne di Molfetta è stato arrestato per per inosservanza al provvedimento della sorveglianza speciale, resistenza a pubblico ufficiale e false generalità

LECCE – Alla vista di una volante della polizia, che transitava nella zona adiacente l’hotel Zenit, ha cercato di allontanarsi velocemente. I poliziotti, insospettiti da tale atteggiamento, hanno inseguito l’uomo, cercando bloccare eventuali vie di fuga del sospettato. Iniziata la fase di “accerchiamento” il fuggitivo si è voltato, e notando gli operatori di Polizia ha iniziato a correre più velocemente. A nulla sono valsi i ripetuti “fermo, polizia”. E’ iniziato così un inseguimento a piedi tra le vie adiacenti al parco, con il sospettato che ha cercato di dileguarsi tra le auto in transito.

Uno dei poliziotti ha dato l’allarme al collega all’interno della Volante, che con una manovra repentina ha posizionato l’auto in modo bloccare la fuga. Il fuggitivo nel tentativo di scavalcare l’auto di servizio si è lanciato sul cofano finendo rovinosamente a terra. Nonostante la caduta, si è rialzato cercando nuovamente di fuggire, ma è stato raggiunto e bloccato da uno dei poliziotti.

L’uomo non ha esitato a spintonare gli operatori dimenandosi allo scopo di non farsi ammanettare. Con non poca fatica gli agenti sono riusciti a immobilizzarlo e perquisirlo sul posto. All’interno di una tasca del suo giubbino è stato rinvenuto uno “spinello” già confezionato e, in un porta tesserino, altri due “pezzettini” di hascisc.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poiché era privo di qualsiasi documento d’identificazione e avendo il sospetto che le generalità fornite fossero false, è stato sottoposto ad ulteriori accertamenti, che hanno portato all’identificazione di Vito Gadaleta, 29enne di Molfetta, già sottoposto alla sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Terlizzi Gadaleta è stato arrestato per inosservanza al provvedimento della sorveglianza speciale, resistenza a pubblico ufficiale e false generalità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento