menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fuochi venduti senza autorizzazione, denunce e multe da 5mila euro

A San Cesario e Lecce controlli a tappeto della polizia. Sequestrati oltre 4mila pezzi. Diffusi anche i dati di "Ultimo miglio"

LECCE – Più ci si avvicina a Capodanno e più aumentano i controlli. Non mancano, infatti, come sempre, le bancarelle sulle quali vengono venduti fuochi pirotecnici, anche di particolare intensità, senza acuna autorizzazione. E sono arrivati già sequestri, seguiti da denunce. 

I banchetti di due venditori abusivi sono stati setacciati nei giorni scorsi dai poliziotti della Divisione amministrativa e sociale della Questura di Lecce. Uno di questi si trovava a San Cesario di Lecce, l’altro nel quartiere Stadio del capoluogo. Gli agenti hanno riscontrato come in entrambe le circostanze non fosse stata rispettata la normativa. E nei guai sono finiti un 38enne della provincia e un 29enne leccese, denunciati per la vendita di materie esplodenti senza le autorizzazioni prescritte.

L’operazione ha portato, nel complesso, al sequestro di 4mila e 228 pezzi di manufatti esplodenti e per ciascun venditore, a una sanzione amministrativa di 5mila euro.

Operazione “Ultimo miglio”

Dal 17 al 19 dicembre scorso, inoltre, su tutto il territorio italiano, ha avuto luogo l’operazione ad alto impatto, disposta dal Dipartimento di pubblica sicurezza, denominata “Ultimo miglio”. L’operazione, nata dopo il noto attentato terroristico avvenuto a Barcellona, con l’utilizzo di un furgone, nell’agosto del 2017, è finalizzata a garantire sicurezza a tutti i cittadini ed è stata caratterizzata da un sensibile incremento dei controlli ai mezzi pesanti e ai veicoli adibiti al trasporto di persone e merci in transito verso i centri storici delle città, dai pattugliamenti lungo le strade dello shopping cittadino, in prossimità dei centri commerciali maggiormente frequentati e dei mercatini natalizi.

Gli agenti impiegati nell’operazione hanno usato le moderne tecnologie del sistema “Mercurio” che consentono la lettura automatizzata delle targhe dei veicoli. A livello nazionale sono state identificate 40mila 650 persone, controllati 146mila 171, veicoli, dei quali 179 sono stati sequetrati. Mentre 64 sono state le persone arrestate e 191 quelle denunciate a vario titolo.

In provincia di Lecce, con l’impiego di personale della Sezione volanti, dei Commissariati di Gallipoli, Otranto, Galatina, Nardò, Turisano, del Reparto prevenzione crimine Puglia, della Sezione polizia stradale e della Polizia locale, sono stati effettuati vari posti di controllo che hanno riguardato 4mila 163 veicoli, di cui tre sequestrati per irregolarità amministrative. Sono state 856 le persone identificate, in tutto, di cui 171 con precedenti penali. Gli agenti hanno elevato 34 sanzioni per violazioni al codice della strada. In un caso è scattata la denuncia a piede libero, per un 32enne barese, che dovrà rispondere di furto e porto di oggetti atti allo scasso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    I benefici del caffè, una mattutina preghiera quotidiana

  • Alimentazione

    Finocchio: proprietà, controindicazioni e usi in cucina

  • Fitness

    La cyclette, il benessere a casa e in palestra

Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento