Furono fermati a Livorno con 32 chili di eroina, vengono portati in carcere

Due surbini furono bloccati nell'agosto del 2015 con il grosso cario. I carabinieri li hanno portati oggi a Borgo San Nicola per scontare la pena

SURBO – La condanna è divenuta definitiva, ora devono scontare la pena restante in carcere. Sergio Nilo, 43enne, e Fabio Macchia, 41enne, entrambi di Surbo, sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Surbo  e trasferiti presso il penitenziario di Borgo San Nicola. L’ordine di carcerazione è stata emesso dalla Procura generale presso la Corte d’appello di Firenze.

Entrambi erano già sottoposti ai domiciliari, con braccialetto elettronico. Nilo deve scontare una pena residua di sette anni e 28 giorni di reclusione, Macchia di sei anni, sette mesi e venti giorni. Entrambi per traffico di stupefacenti.

Di Nilo e Macchia se ne occuparono le cronache nell’agosto del 2015. I due surbini furono bloccati ai primi del mese di quell’anno a Livorno mentre viaggiavano con un carico di 32 chilogrammi di eroina. Stavano rientrando nel Salento, insieme con un cittadino kosovaro, anch’egli finito all’epoca nei guai. A incastrarli furono i finanzieri del Nucleo di polizia tributaria livornese.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Erano appena saliti in auto e stavano per imboccare l’autostrada, quando furono fermati dalle “fiamme gialle”. Non è mai stato chiarito da dove arrivasse la droga, ma è probabile che fosse sbarcata da poco nel porto di Livorno e quindi destinata nel Salento in un periodo, quello di agosto, particolarmente redditizio per il grande afflusso di turisti e destinato a soddisfare certe richieste più trasgressive della "movida" estiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

  • Impeto e rabbia, dinamica di un duplice omicidio su cui s'interroga una città

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento