Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Furti a raffica nel cantiere: secondo in pochi giorni

In via Lucca i ladri sono tornati per la seconda volta nel luogo dove stanno sorgendo palazzi di proprietà comunale, con i contratti di quartiere. A Guagnano, furto in tabaccheria. Scippo a Matino

Il cantiere preso di mira dai ladri.

LECCE - Microcriminalità scatenata, da nord a sud del Salento, con furti in un cantiere di Lecce, un'effrazione in una tabaccheria di Guagnano e uno scippo a Matino. In quest'ultimo caso, l'autore sarebbe noto, tanto da essere stato denunciato, ma è fattivamente da rintracciare, per cui il deferimento è in stato d'irreperibilità. Ma un caso in particolare merita attenzione, ed è quello del cantiere di via Lucca (lotto 1/A), nel rione San Sabino (quasi alle spalle dello stadio), dove sono in via di costruzione alcuni palazzi di proprietà comunale. Qui sorgeranno abitazioni ad uso privato, nell'ambito del "Programma innovativo urbano - Contratti di quartiere II".

E sempre qui, gruppi di ladri (verrebbe da pensare che siano sempre gli stessi) hanno compiuto almeno due furti noti, nel giro di poco più di una settimana. E' di ieri l'ultimo, rilevato alle 11,20 dall'At Security, istituto di vigilanza del "Gruppo Aldo Tarricone". Un vigilante s'è recato sul posto, su richiesta della centrale operativa, notando che qualcuno aveva forzato la recinzione. Quest'ultima è stata posta solo da qualche giorno, visto che, sullo stesso lotto, il 24 agosto scorso, si era verificato un furto molto simile, e con la stessa metodologia, e cioè asportando dai tubi già messi in opera i fili di rame.

Da considerare che l'atrio della palazzina non dispone di alcun tipo di sicurezza, in quanto sprovvisto di sistema d'allarme. Il fatto è stato comunicato al 112 ed ai geometri del Comune di Lecce. I rilievi sono stati svolti dai carabinieri. Il primo furto, come detto, è di alcuni giorni or sono. La vigilanza arrivò sul posto poco dopo le 13,30. In quel caso, ignoti avevano asportato dalla parte esterna, e precisamente nell'atrio antistante, dove vi sono gli ingressi principali (dotati, questi, di sistema di collegamento 24 ore su 24), alcuni tubi dell'impianto elettrico, di vario tipo e dimensione. L'allarme era suonato nel momento in cui i ladri avevano tentato di attaccare le porte d'ingresso.


A Guagnano, invece, i soliti ignoti si sono resi responsabili di un furto all'interno di una tabaccheria di via Vittorio Veneto, di proprietà di una donna di 31 anni. Dopo essere riusciti ad entrare all'interno, tagliando la grata, i ladri hanno rubato varie stecche di sigarette e biglietti "gratta e vinci", per un valore in corso di accertamento. Nel pomeriggio di ieri, infine, i carabinieri della stazione di Matino hanno denunciato in stato d'irreperibilità un 29enne del posto, per furto con strappo. Vittima, nella mattinata, un'anziana di 79 anni. Il giovane, insieme ad un complice, quest'ultimo in via di identificazione, a bordo di un'autovettura, ha sottratto alla donna la borsa contenente effetti personali e appena 40 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti a raffica nel cantiere: secondo in pochi giorni

LeccePrima è in caricamento