Bloccato dagli agenti dopo un furto: era dentro casa di una donna

Aleksandar Aleksandrov, bulgaro 32enne, arrestato a Galatina. Si era intrufolato in uno stabile, rubando peraltro oggetti da un garage. Curiosità: è lo stesso soggetto già denunciato a Lecce poche ore prima

Agenti davanti al commissariato di Galatina (repertorio).

GALATINA – L’avevano già denunciato a piede libero, per furto, gli agenti di polizia delle volanti, a Lecce. E, fatto grottesco, un furto scoperto dopo averlo persino soccorso a causa di un malore, visto che aveva alzato un po' il gomito.

Ora, per Aleksandar Aleksandrov, bulgaro 32enne, si aprono direttamente le porte del carcere di Lecce. Già, perché l’uomo, senza fissa dimora, e che evidentemente gira in lungo e in largo per il Salento, è stato fermato il giorno successivo a Galatina. Sempre dai poliziotti, ma stavolta, ovviamente, del commissariato locale. In questo caso, avrebbe rubato all’interno di uno stabile.

Gli agenti hanno rintracciato Aleksandrov in via Marche, dopo la segnalazione di alcuni residenti, e l’hanno bloccato. Era ancora dentro casa di una donna, madre di una delle persone che hanno composto il 113. 

Identificato e perquisito, il 32enne aveva addosso un mazzo di chiavi di un’autovettura Fiat Croma, un coltellino e altri oggetti. Uno dei residenti, proprietario dell’appartamento adiacente a quello in cui è stato bloccato il bulgaro, ha accertato che nel suo garage era appena stato perpetrato un furto, riconoscendo, per suoi, gli oggetti rinvenuti e le chiavi dell’auto.

Tratto in arresto per furto aggravato, d’intesa con il pm, Maria Rosaria Micucci, è stato condotto in una cella di Borgo San Nicola. Da considerare che, a Lecce, era stato poco prima riconosciuto autore di un furto all'interno di un'enoteca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Duplice omicidio: autopsia sui corpi delle vittime, perquisizioni nelle case

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento