Razzia dei ladri in case e scuola. Arraffano preziosi, denaro e un intero corredo tecnologico

Ancora colpi da parte dei malviventi, nelle ultime 24 ore. Nel mirino un istituto scolastico del rione San Pio, un'abitazione nella zona di viale Grassi e un'altra a San Cataldo. In quest'ultimo episodio, oltre ai preziosi, la banda ha portato via telefono, tablet, videocamera e macchina fotografica. Sul posto gli agenti delle volanti

San Cataldo, via Ischia.

LECCE  - Nelle ultime ore si sono dati da fare. I ladri hanno colpito in almeno tre episodi, tra la città e l’hinterland. L’episodio più recente risale alla notte appena trascorsa e ha visto l’ennesima scuola finire nel mirino dei malviventi. E’ accaduto nel rione San Pio, dove l’istituto comprensivo “Armando Diaz”, di via Egidio Reale, è stata “visitata” da alcuni individui

Questi ultimi, dopo aver forzato una delle finestre della struttura, si sono introdotti probabilmente pensando di arraffare un bottino più corposo. Invece non hanno portato via nulla di “tecnologico”, a parte una magra somma composta da spiccioli: quelli sottratti da una macchinetta erogatrice di vivande, posta in uno dei corridoi dell’edificio scolastico. Prelevato il denaro, sono poi fuggiti. Sulle loro tracce si sono ora messi gli agenti di polizia della sezione volanti.

I poliziotti, soltanto nella giornata di ieri, sono intervenuti in altri due episodi, avvenuti rispettivamente in via Orsini Ducas, una traversa di viale Grassi. A scoprire l’accaduto il proprietario di casa che, rientrato nel tardo pomeriggio, ha trovato le stanze a soqquadro e la porta spalancata. Scardinata la cassaforte a muro dell’abitazione, i topi d’appartamento hanno arraffato preziosi e gioielli per un valore di alcune migliaia di euro. Indagini in corso.

Un altro intervento, inoltre, è stato effettuato in via Ischia, a San Cataldo, in un’abitazione occupata anche nei mesi invernali. I ladri devono aver agito tra le 8 del mattino e le 14, approfittando dell’assenza dei titolari. All’ora di pranzo, quando il titolare è rientrato, si è trovato di fronte a una scena amara: oltre ai cassetti rovesciati e alle stanze in disordine, i ladri hanno portato via diversi oggetti.

Dopo aver scardinato una porta-finestra scorrevole, i malviventi hanno portato via una videocamera, una macchina fotografica digitale, un telefono cellulare. E non è tutto. Nel bottino, anche diversi monili e oggetti preziosi, per un valore ancora in fase di quantificazione, una somma di circa 200 euro e un tablet.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Scoperto l’accaduto, lo sventurato proprietario si è rivolto al numero di pronto intervento, richiedendo un sopralluogo da parte del personale della sezione volanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Duplice omicidio: muoiono un uomo e una donna, ricercato l’autore

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Per Emiliano la riconferma alla guida della Regione: ampio vantaggio su Fitto

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Coronavirus: 50 nuovi in Puglia, 6 in provincia di Lecce. E un positivo al voto a Nardò

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento