Cronaca Rudiae / Via Lombardia

Ladri in azione nel week-end. Rubate anche 87 carte di identità dall’Anagrafe leccese

Oltre a un furto in appartamento riuscito, e un altro sfumato, uno strano colpo s'è consumato negli uffici del Comune di Lecce di via Lombardia. Malviventi, nella notte, hanno asportato decine di documenti, forse per poi falsificarli. Indagini a tutto spiano da parte della polizia

L'Ufficio anagrafe del Comune di Lecce

LECCE – Un altro week-end di furti, riusciti e tentati, in città e nell’hinterland. Questa volta, però, i ladri hanno cambiato tipologia e modalità, mettendo a segno un singolare colpo, dal sapore inquietante, ai danni degli uffici dell’Anagrafe del Comune di Lecce.

Nel corso della notte, infatti, i malviventi si sono introdotti nei locali di via Lombardia, nei pressi della stazione ferroviaria di Lecce, dove sono riusciti ad asportare decine e decine di carte di identità, 87 in tutto, presumibilmente per falsificarle o, comunque, utilizzare i documenti per scopi criminali. Non contenti, i ladri si sono anche impossessati del contenuto di un paio di macchinette erogatrici di vivande, per un danno complessivo di mille e 500 euro. Gli agenti di polizia della sezione volanti, assieme ai colleghi della scientifica e della squadra mobile, si sono immediatamente attivati.

Stanno eseguendo i rilievi sul posto, all’interno dello stabile che ospita l’ufficio, e setacciando la zona alla ricerca di tracce utili e, soprattutto, di eventuali filmati delle videocamere di sorveglianza installate all’esterno degli edifici. A scoprire il misterioso episodio, alcun dipendenti di Palazzo Carafa che, come ogni mattina, si sono recati sul luogo di lavoro, intorno alle 7,30. Non è ancora ben chiara la dinamica dei fatti, mentre si fa strada, nel corso delle ore, l'ipotesi che i ladri abbiano potuto utilizzare un ingresso posteriore per accedere agli uffici. I locali derubati sarebbero soltanto quelli del pian terreno, mentre sarebbero stati risparmiati quelli al primo piano. Sebbene, anche quest'ultimo livello ospita alcuni sportelli dell'Anagrafe.

Il personale della questura leccese è, inoltre, intervenuto anche a Villa Convento, tra il capoluogo salentino e Novoli, per ascoltare la vittima dell’ennesimo furto in appartamento. Si tratta di un’abitazione in via dell’Industria, dalla quale sono stati asportati due televisori nella tarda serata di domenica, quando il proprietario era fuori casa. I ladri hanno forzato la porta di ingresso secondario. Sono entrati da un pozzo luce, rompendo una grata. Forse utilizzando le impalcature dei  lavori nel palazzo vicino.

Ed è proprio da un terrazzo che i componenti di una banda, ma non si esclude possa essere la stessa, sono stati visti fuggire in un altro appartamento in cui il colpo è però sfumato. E’ accaduto in via Carlo Massa, più volte presa di mira dai malviventi. I proprietari hanno notato delle orme, una volta rincasati, e hanno messo in fuga i responsabili dei quali non vi sono, al momento, ulteriori tracce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in azione nel week-end. Rubate anche 87 carte di identità dall’Anagrafe leccese

LeccePrima è in caricamento