Ladri in visita a scuola. Arraffano il denaro della macchinetta e fuggono

I malviventi hanno agito nel fine settimana, ai danni dell'istituto scolastico di via Reale, nel rione San Pio. Hanno asportato pochi spiccioli, per poi darsi alla fuga. "ripulito" anche l'ennesimo appartamento in città: via con anelli e contanti. Indagano gli agenti delle volanti

Foto di archivio

LECCE  - Sono stati gli unici a non fare in vacanza. Mentre gli scolari erano a casa per il week-end, i ladri sono invece “tornati” a scuola. Un furto è stato scoperto, questa mattina, all’interno dell’istituto “Armando Diaz” di Lecce, nel rione San Pio. I malviventi si sono introdotti nell’istituto per la formazione primaria, in via Egidio Reale, nella notte a cavallo tra sabato e domenica, o in quella successiva.

Ma a scorgere l’accaduto, intorno alle sette, è stato un collaboratore scolastico. La macchinetta erogatrice di cibo e bevande era stata “ripulita”. Visibilmente forzato, come la porta di ingresso secondario dell’edificio, l’apparecchio è stato svuotato del denaro contenuto, per un valore ancora in fase di quantificazione che dovrebbe aggirarsi attorno a qualche decina di euro in tutto.

I ladri, oltre al magro bottino, non avrebbero portato via null’altro. E’ quanto ha evidenziato il sopralluogo del personale scolastico, alla presenza degli agenti della sezione volanti, allertati immediatamente dopo la scoperta del furto. Gli uomini della questura hanno eseguito alcuni controlli intorno allo stabile e nei corridoi, per cercare di recuperare elementi determinanti per la ricerche dei responsabili. I quali, certamente, potrebbero essere gli stessi autori di colpi analoghi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il personale della questura, inoltre, è anche intervenuto in via Paladini, per un altro furto, questa volta ai danni di un’abitazione. Approfittando dell’assenza dei proprietari di casa, infatti, i topi d’appartamento si sono introdotti in casa, dopo aver scardinato- pare con facilità- la serratura di un portoncino in legno. Una volta all’interno, la dinamica è stata quella di sempre: cassetti rovesciati, aperti, svuotati. Alla ricerca del bottino. In realtà, anche in questo secondo colpo, il furto si è concluso con una somma di circa 200 euro, recuperata da un cassetto, e alcuni anelli della malcapitata. Sono fuggiti, senza che i condomini abbiano scorto nulla, con la refurtiva per un valore complessivo di circa un migliaio di euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Puglia, positivo il 13 per cento dei tamponi. Un cluster a Castrignano de' Greci

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Il lusso targato Renè de Picciotto: dal lido di Savelletri alla terrazza pensile di Lecce

  • Covid-19, balzo al 6,5 per cento dei nuovi infetti: sono 350 in Puglia

  • In centinaia ne “La Fabbrica”, piomba la polizia: locale chiuso cinque giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento