menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le scale lasciata dai ladri.

Le scale lasciata dai ladri.

Due furti tentati in poche ore: nel mirino pannelli e una stazione di servizio

Gli episodi fra le 23 e le 3 della notte, a Montesardo di Alessano e Lecce. Entrambi i piani sono andati in fumo, grazie all’intervento delle guardie giurate richiamate sul posto dal sistema di allarme

LECCE – Due furti nelle ultime ore nel Salento: entrambi fortunatamente sono andati in fumo. Il primo, ai danni della stazione “Ip” di via Merine in città, intorno alle 3 e mezzo della notte. Ma i ladri hanno cominciato a predisporre il piano sin dalla sera prima. A partire dalle 21, infatti, diverse le segnalazioni del sistema di allarme giunte alla sala operativa dell’istituto provato di vigilanza “AlmaRoma”. Probabilmente dei tentativi della banda di far credere che l’antifurto fosse guasto, per poi passare in azione.1e482e46-f223-44a0-aba1-6a413615d259-2

Poche ore dopo, però, le guardie giurate sono intervenute tempestivamente, all’ennesimo richiamo del sistema di allarme. Hanno trovato delle scale appoggiate a un muro di recinzione, usate dai malviventi per scavalcare il muro di recinzione dal retro e poi per fuggire.

Dopo aver tolto una zanzariera da una delle finestre, hanno anche manomesso un infisso. Ma non hanno avuto il tempo di portare via nulla e sono stati messi in fuga dai vigilanti. Sul luogo, per le indagini, anche i carabinieri della compagnia di Lecce.  All’interno, sono stati trovati biglietti “gratta&vinci” e stecche di sigarette spostati dagli espositori, ma fortunatamente lasciati sul posto.

Ma non è tutto. I ladri hanno anche provato a mettere a segno un furto nell’ennesimo impianto fotovoltaico: è accaduto nella tarda serata di ieri in via Barbarano a Montesardo, la frazione di Alessano. All’arrivo dei vigilanti dell’istituto “La folgore”, richiamati dall’antifurto, cinque tombini erano stati aperti e in tre di questi i malviventi avevano già reciso i cavi in rame. Fortunatamente non hanno avuto il tempo di asportare il materiale. Dell’accaduto sono stati informati i militari della compagnia di Tricase.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento