rotate-mobile
Non ci sono telecamere / Surbo / Via A. Diaz

Colpi di pietra sulle vetrate: furto in macelleria e tentato anche in farmacia

Gli episodi in via Diaz, a Surbo, doce ignoti malviventi sono riusciti a introdursi in uno dei due esercizi commerciali. Sul posto vigilanti del Consorzio locale e i carabinieri che hanno avviato le indagini

SURBO – Due furti nella stessa via, uno consumato e l'altro tentato, ma che ha comunque comportato danni per le vittime. È quanto avvenuto a Surbo, alle prime ore del giorno, dove ignoti si sono introdotti in una macelleria, danneggiando una vetrata e asportando il registratore di cassa con all’interno 150 euro. Il fatto è avvenito in via Diaz, ai danni di un noto esercizio commerciale di un 43enne del posto.

I malviventi, come detto, si sono aperti la strada rompendo la vetrata ed entrando all’interno della macelleria per cercare il denaro contenuto nel registratore: una volta ottenuto ciò che volevano, si sono dati ad una rapida fuga, per far perdere le tracce.

20230414_031940-2

E non è tutto. Nella stessa strada sorge la farmacia Casciaro. Da qui, intorno alle 3,30,  è giunta presso la centrale operativa del Consorzio di vigilanza di Surbo un segnale di allarme. Le pattuglie di zona, subito allertate, sono giunte sul posto in pochi minuti, notando che alcuni individui avevano cercato di sfondare la vetrata con grosse pietre, senza però riuscirci e dovendo così fuggire con metà bottino, quello racimolato nella macelleria. 

Sul posto, sono intervenuti i carabinieri della locale stazione, per i rilievi del caso. La macelleria, dalle prime informazioni, non sarebbe fornita di telecamere di videosorveglianza, ma vi sono quelle della farmacia che potrebbero tornare utili alle indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpi di pietra sulle vetrate: furto in macelleria e tentato anche in farmacia

LeccePrima è in caricamento