Eseguito l'arresto / Casarano

Furti e rapina negli esercizi della zona: 29enne ricercato si consegna ai carabinieri

Si tratta di Cosimo Giorgino, uno dei due soggetti raggiunti dall’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari: al momento dell’esecuzione del dispositivo non era presente ma si è presentato spontaneamente in caserma dopo giorni di serrate ricerche

CASARANO – Era destinatario della misura cautelare degli arresti domiciliari (e del divieto di dimora) e ritenuto uno dei presunti autori dei furti e di una rapina ai danni delle attività commerciali della zona: ma al momento dell’esecuzione del dispositivo da parte dei carabinieri, Cosimo Giorgino, 29enne di Casarano, non era in casa e non è stato reperibile per alcuni giorni.

Nelle scorse ore, invece, o meglio, nella giornata di ieri, il 29enne si è presentato spontaneamente negli uffici della stazione dei carabinieri di Casarano.

Le indagini avevano portato nei giorni scorsi all’arresto di due coetanei, entrambi di Casarano, come presunti autori dei reati contestati, e alle indagini su Matteo Silvano, a cui era stato imposto dall’ordinanza firmata dalla gip Alessandra Sermarini l’obbligo di non dimorare nel suo paese.

IL VIDEO 

I soggetti in questione sarebbero È lui, pertanto, secondo i sospetti investigativi, il terzo soggetto impegnato in particolare nella rapina presso la tabaccheria “Cesarino Shop”, avvenuta in corso XX Settembre, a Casarano il 18 settembre scorso, terminata peraltro con il ferimento del proprietario che aveva tentato di opporsi, e di numerosi furti perpetrati nel centro abitato del paese.

Secondo l’impostazione accusatoria accolta dal gip nella propria ordinanza, gli indagati sarebbero responsabili di cinque furti avvenuti in pochi giorni, tra Casarano e Melissano, e della rapina ai danni di una tabaccheria, in via XX Settembre, a Casarano, ovvero la “Cesarino Shop”, lo scorso 18 settembre, conclusasi col ferimento del proprietario che aveva tentato un’opposizione all’assalto.

Utili alle indagini si sono rivelate le immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti negli stessi esercizi commerciali e che hanno permesso di ricostruire la dinamica degli eventi e di risalire all’identificazione dei tre soggetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e rapina negli esercizi della zona: 29enne ricercato si consegna ai carabinieri
LeccePrima è in caricamento