Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca Via Brenta

Ancora furti di slot machine e preziosi. Ma spunta la Fiat usata dai ladri

I malviventi, nella notte tra giovedì e venerdì, hanno preso di mira una caffetteria di Surbo, asportando macchinette e registratore di cassa. Svuotato l'incasso, hanno abbandonato l'auto in una campagna. In un appartamento di Lecce, ennesimo colpo che ha fruttato ori e monili

@TM News/Infophoto

SURBO -  Nella notte tra giovedì e venerdì, si sono introdotti nel bar “Longo Jons” di via Brenta, a Surbo, senza neppure tanta fatica. Dopo aver sradicato le grate metalliche poste a protezione di una finestra. Di notte, certamente non si sono trovati nella caffetteria per consumare una bevanda, quanto per mettere a segno l’ennesimo furto di due slot machine e una macchinetta cambia soldi. Oltre che allo stesso registratore di cassa. Così come accaduto, nel corso degli ultimi giorni, in un esercizio di Campi Salentina, e in un'agenzia di scommesse di Salice Salentino, tanto da lasciar intuire che la banda sia sempre la stessa.

Prelevato l’incasso contenuto negli apparecchi, composto da qualche centinaio di euro al massimo, si sono dileguati asportando persino le stesse macchine. Una di queste è stata ritrovata dalle forze dell’ordine. O meglio, è stata dapprima rivenuta un’autovettura sospetta nelle campagne del comune a nord di Lecce, nei pressi di una chiesetta, la cui presenza sarebbe stata segnalata da un contadino della zona.

 All’interno dell’abitacolo, era stato abbandonato l’apparecchio elettronico, finito immediatamente nelle mani degli uomini in divisa, assieme alla Fiat Uno, probabilmente lasciata dopo il colpo, fuggendo a bordo di un veicolo guidato da complici. Sulla vicenda, gli agenti di polizia continueranno ad indagare.

Discorso analogo per un altro furto, avvenuto in un appartamento in città. I topi d’appartamento hanno preso di mira un’abitazione di via Caserta, sempre con modalità consuete e conosciute ormai agli inquirenti. Approfittando dell’assenza dei proprietari, hanno manomesso la serratura della d’ingresso della casa nella zona 167, a pochi metri da Piazza Napoli, per poi passare all’azione. Cassetti svuotati, ambienti a soqquadro e oggetti riversi sul pavimento. La scena si ripete ormai da giorni e, puntuali, i ladri hanno portato via monili e preziosi per un valore ancora in fase di quantificazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora furti di slot machine e preziosi. Ma spunta la Fiat usata dai ladri

LeccePrima è in caricamento