Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Melendugno

Buco nel muro per rubare trattori e ladri anche nel campo fotovoltaico

Entrambi i furti sono stati sventati per l'arrivo di vigilanti, ma resta la piaga delle bande che si aggirano in zone agricole

LECCE – Continuano i furti di trattori e mezzi agricoli, in particolare nelle campagne fra Vernole e Melendugno, rinomate zone agricole nell'hinterland del capoluogo. Una piaga che si registra da diverso tempo e che, forse, vede all’opera sempre la stessa banda.

Questa volta, i ladri, verso l’una e mezza di notte, hanno tentato di sottrarre due trattorini e una trinciatrice (attrezzo usato per triturare i residui vegetali) da un deposito di proprietà della cooperativa agricola Durante di Melendugno. Ma i piani sono saltati a causa di un imprevisto: uno dei trattorini, trainato con un fuoristrada, a un certo punto è rimasto bloccato in un punto scosceso ai margini della strada.

Non bastasse il ritardo dovuto al problema, che deve aver messo in agitazione i ladri, le luci del veicolo hanno attirato l’attenzione di un vigilante di passaggio, dipendente di Alma Roma. La circostanza che queste luci provenissero da una zona di campagna alle spalle della strada provinciale per Lecce, ha insospettito la guardia giurata che così ha fatto una deviazione dal suo tragitto (la cooperativa, va detto, non è cliente dell’istituto), avvicinandosi per capire cosa stesse avvenendo.

E’ stato in quel momento che i malviventi hanno sganciato il trattorino, fuggendo a tutta velocità con il fuoristrada. Sono stati chiamati i carabinieri e s’è così scoperto cosa avvenuto poco prima. Nel muro di cinta della cooperativa, infatti, è stato scoperto un foro praticato proprio per permettere ai mezzi presi di mira di essere trascinati all’esterno: il trattorino rimasto impantanato, più un altro simile e una trinciatrice, collocati nelle vicinanze del buco.

Questa volta, dunque, anche con un po’ di fortuna s’è riuscito a sventare il furto, ma il problema in zona resta. Basti pensare a quanto avvenuto ai primi di marzo, quando, nei pressi di Acquarica di Lecce. Un episodio molto simile, con uno dei due trattori rubati che è stato recuperato solo perché i ladri si sono schiantati contro un albero.  

Altro fenomeno che non accenna a diminuire, poi, e che riguarda sempre zone agricole, è quello dei furti di pannelli fotovoltaici. Verso mezzanotte, in un campo nella zona di San Donato di Lecce, un banda ha smontato circa un centinaio di pannelli. Ma anche in questo caso il furto è fallito, per l’arrivo della vigilanza Fidelpol, che ha poi avvisato i carabinieri. La refurtiva è stata recuperata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buco nel muro per rubare trattori e ladri anche nel campo fotovoltaico

LeccePrima è in caricamento