rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Leuca / Via Basilicata

Topi d’appartamento in azione. Svaligiano casa di una coppia, via con anelli e collane

Un'abitazione di via Basilicata, nel quartiere Leuca, è stata "visitata" dai ladri, durante l'assenza dei proprietari, lontani dalla città per alcuni giorni. Dopo aver arraffato ori, orologi e preziosi, si sono dileguati. Sulla porta, nessun segno di effrazione

LECCE – Sembrano essere proprio i pensionati, le vittime prese di mira dai topi d’appartamento, nell’ultimo periodo. All’ora di pranzo di lunedì, è stata la volta di un ex dipendente di Poste italiane, residente in via Tommaso Albanese, nella zona di Piazza Partigiani. Il suo appartamento è stato “visitato” da malviventi, fuggiti con un maxi bottino di oltre 30mila euro. Ma, a destare ancora più attenzione tra i malviventi, la lontananza dei titolari dai propri appartamenti.

Come è accaduto, nella mattinata di martedì, al quarto piano di una palazzina di via Terni In un appartamento con la tecnica della "scheda". Arraffano ori per 30mila euro e fuggono. Gli agenti delle volanti sono stati allertati dai dirimpettai di una coppia, fuori Lecce per alcuni giorni. Arrivati sul posto, hanno rilevato che ignoti, aveva forzato la serratura, sebbene l'eventuale bottino prelevato non si conosca ancora.

Poche ore dopo, intorno alle 21,40 di ieri sera, un terzo colpo analogo è stato scoperto da una coppia, rincasata dopo cinque giorni di assenza dalla città. Proprietari di una delle abitazioni a due piani di via Basilicata – una traversa di via Leuca, non molto distante dagli uffici della questura di Lecce – i coniugi hanno aperto regolarmene la porta di ingresso di casa, notando già alcune anomalie. La serratura, infatti, non era chiusa a doppia mandata, come sono soliti fare i titolari. Ma, al contempo, era priva di segni di scasso.

Una volta all’interno, illuminati i locali e posate le valigie, la sorpresa: le stanze erano completamente a soqquadro, e gli oggetti preziosi della coppia non c’erano più. Qualcuno, infatti, utilizzando la solita tecnica della tessera bancomat per scardinare gli ingranaggi delle serrature, si è introdotto nell'appartamento, approfittando dell'assenza dei proprietari.

Svariati anelli, collane di perle, pietre preziose, oltre che a un paio di orologi, non coperti da assicurazione e del valore ancora in fase di quantificazione, sono stati infatti arraffati dai componenti della banda, fuggita con il bottino che potrebbe aggirarsi attorno ad alcune migliaia di euro. Sul luogo del furto, gli agenti di polizia della sezione scientifica che, dopo aver ascoltato le vittime di questo ennesimo colpo, hanno eseguito una serie di rilievi, tra cui la ricerca delle impronte digitali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Topi d’appartamento in azione. Svaligiano casa di una coppia, via con anelli e collane

LeccePrima è in caricamento