Ladri tornano nel comune di Carmiano: dopo i vigili urbani, tocca alla chiesa

A pochi giorni dal furto avvenuto nel comando della polizia locale, malviventi hanno preso di mira la parrocchia della piccola frazione: via con soldi, pc e fotocamera

La chiesa derubata a Magliano

MAGLIANO (Carmiano) – Dopo il comando di polizia locale, i ladri tornano nel territorio di Carmiano e cambiano obiettivo. Entrano in chiesa attraverso il locale in cui si fanno le lezioni di catechismo. L’obiettivo, ovviamente, era tutt’altro che spirituale. Una banda, nelle ultime ore, si è introdotta nel seminterrato della parrocchia di Magliano, per mettere a segno un furto. Sono saliti fino allo studio del parroco e hanno messo a soqquadro la stanza.

Dopo aver rovistato in tutti i cassetti, si sono impossessati di una somma di 500 euro, un computer portatile e una fotocamera. Nonostante le videocamere di sorveglianza siano installate nella piazzetta antistante la chiesa, l’ingresso per la sala utilizzata per il catechismo è scarsamente illuminato. I filmati, dunque, non sono nitidi.

Sul posto, scoperto il furto questa mattina, poco prima della messa, sono intervenuti i carabinieri della stazione di Carmiano. Secondo un primo sopralluogo, il furto sarebbe stato perpetrato attorno alla mezzanotte. Neppure una settimana addietro, i malviventi avevano preso di mira il comando dei vigili urbani di Carmiano. Nella notte tra il 31 ottobre e il primo novembre, infatti, hanno danneggiato un infisso per entrare negli uffici. Hanno portato via un magro bottino, ma probabilmente cercavano le armi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento