Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Piazza Mazzini

In trasferta da Brindisi per rubare profumi. Avevano anche una borsa schermata

Due ragazze e un amico, nel corso della mattinata, sono stati bloccati dagli agenti della sezione volanti, con l’accusa di furto. Attrezzati con apposito zaino per eludere i controlli antitaccheggio, sono stati notati da un dipendente del negozio di piazza Mazzini

I magazzini Coin di Lecce

LECCE  - La trasferta da Brindisi, per rubare profumi è costata loro cara. Tre ragazzi, originari della città adriatica, sono infatti finiti nei guai, per aver messo a segno un furto, all’interno dei magazzini Coin di Piazza Mazzini. Si tratta di Noemi Caliandro, di 23 anni, Antonio Giudice di 20, e di Moira Altavilla, coetanea di quest’ultimo. Questa mattina, si sono muniti con una borsa schermata, per poi raggiungere i magazzini nel centri del capoluogo salentino.

Una  volta all’interno, il ragazzo  ha fatto da “palo”, mentre le due amiche hanno invece svaligiato gli scaffali, ripulendoli da profumi di marchi prestigiosi, del valore di alcune centinaia di euro. Un dipendente del negozio ha però assistito alla scena e si è rivolto agli agenti di polizia. Il personale delle volanti ha, pertanto, atteso la comitiva all’esterno.

I tre hanno oltrepassato le casse senza pagare un centesimo, ma sono stati immediatamente fermati per una perquisizione. All'interno, placche antitaccheggio mai ritrovate nell'attività commerciale, quindi strappate preventivamente. Sorpresi con la refurtiva riposta nella borsa, per giunta attrezzata, sono stati accompagnati presso gli uffici della questura leccese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In trasferta da Brindisi per rubare profumi. Avevano anche una borsa schermata

LeccePrima è in caricamento