Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca Leuca / Via Antonio Miglietta

Banda del buco nella Asl. Per la seconda volta ladri in fuga con 18 pc

Alcuni malviventi, nella notte, hanno effettuato un foro sulla parete di un magazzino di via Miglietta, e sono riusciti ad asportare i computer, ancora imballati. Un episodio analogo avvenne nel dicembre del 2012. Furti anche ai danni di due abitazioni

La sede della Asl, a Lecce

LECCE – I furti non accennano ad arrestarsi in città.  Alcuni malviventi hanno praticato un buco sulla parete della sede della direzione generale dell’Azienda sanitaria locale di Lecce, in via Antonio Miglietta, e sono fuggiti con 18 computer portatili nuovi di zecca, ancora avvolti dall’imballaggio. Il colpo, avvenuto nel cuore della notte, ma scoperto nella mattinata,  è stato denunciato agli agenti di polizia delle volanti, intervenuti sul posto su richiesta di alcuni  impiegati che hanno scorto l’ammanco.

I pc erano stati depositati da alcuni giorni in un magazzino dell’edificio. Un aspetto inquietante della vicenda è rappresentato dal fatto che, ad agire, sarebbe stato qualcuno che, con ogni probabilità, era a conoscenza di quell’acquisto recente. Mentre nel mese di dicembre del 2012, un colpo analogo fu messo a segno dopo aver forzato la tapparella di una finestra, questa volta il piano deve essere stato studiato nei dettagli. Un anno addietro, bastò infrangere il vetro, per accedere a una stanza, provvisoriamente adibita a deposito. I malviventi asportarono 13 notebook, per poi allontanarsi dal cortile interno dell’immobile.

Altri furti sono stati, inoltre, registrati in città nel corso della giornata. Questa volta ai danni di due abitazioni, rispettivamente al civico 40 di via Bari e al numero 3 di via Trinchera. Nel primo episodio, avvenuto nel pomeriggio, i topi d’appartamento si sono introdotti in casa di una famiglia e, dopo ave rovistato fra i cassetti e gli scaffali delle stanze, sono riusciti a fuggire con un bottino “d’oro”, composto prevalentemente da gioielli e preziosi, per un valore ancora in fase di quantificazione. Del colpo è stata informato il personale della questura, sopraggiunto sul posto per ascoltare il malcapitato.

La scena si è poi ripetuta anche nel corso del pomeriggio,  in una strada nei pressi della chiesa di piazza Partigiani, dove i ladri hanno approfittato della breve assenza della proprietaria dell’abitazione, che si era allontanata per una passeggiata con il proprio cane. In questo caso, sarebbero stati asportati oggetti di minor valore, tra cui un Ipad e anche alcuni documenti. La donna avrebbe scorto un uomo con i capelli brizzolati allontanarsi rapidamente dall’isolato: potrebbe essere l’autore dell’accaduto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda del buco nella Asl. Per la seconda volta ladri in fuga con 18 pc

LeccePrima è in caricamento