rotate-mobile
Cronaca Novoli / Via Eugenio Montale

Due furti in poche ore: “ripuliscono” scuola e via con alimenti destinati ai poveri

Gli episodi rispettivamente in un istituto di Novoli e nell'emporio solidale di Villa Convento

NOVOLI – Due furti, entrambi nell’hinterland leccese, hanno colpito altrettanti luoghi utili alla società; una scuola, e l’emporio solidale. Nelle ultime ore, infatti, i ladri hanno fatto incetta di oggetti e alimenti in un istituto di Novoli, e poi nel magazzino per i più poveri di Villa Convento, la frazione di Lecce.Nel primo episodio, è stata svaligiata la scuola dell’infanzia del comune a pochi chilometri di Lecce: malviventi si sono introdotti nell’edificio, puntando direttamente agli apparecchi tecnologici. Si sono impossessati, infatti, di un microfono, tv color e anche due televisori, utilizzati da docenti e alunni durante le attività didattiche.

Hanno lasciato la struttura di via Eugenio Montale nella totale discrezione, fino a quando il colpo è stato scoperto questa mattina. Quando uno dei collaboratori scolastici ha scoperto l’ammanco, segnalando l’accaduto ai carabinieri della stazione locale. Non è stato il solo episodio, purtroppo. Ancora più grave, da un punto di vista simbolico, quanto accaduto nella frazione del capoluogo salentino. Dove sono stati asportate centinaia di confezioni di cibo da via Ferrandina, destinato alle mense dei bisognosi, non prima di aver manomesso il sistema di allarme installato a protezione della struttura.

Il furto nella serata o, comunque, nella notte al massimo. Si parla di almeno 500 scatole di tonno, quasi 150 di bottiglie di olio, carne, pasta, e altri prodotti di prima necessità. Tutti beni raccolti, nel tempo, durante le collette alimentari organizzate dai volontari all’esterno dei supermercati della zona, per aiutare i meno fortunati. I carabinieri della compagnia di Lecce ora indagano sull’accaduto. Che non è di certo il primo ad opera di sciacalli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due furti in poche ore: “ripuliscono” scuola e via con alimenti destinati ai poveri

LeccePrima è in caricamento