Cronaca Leuca / Via Sanzio Raffaello

Furto di merce nel supermercato Dok, nei guai finisce l'addetto alle vendite

Un 45enne residente a Castrì di Lecce accusato dal responsabile della tutela patrimonio del supermercato di via Raffaello Sanzio, che ha chiamato i carabinieri. Nell'auto trovata merce per 300 euro. L'uomo destinato ai domiciliari

LECCE – Forse le difficoltà economiche per la crisi che sta colpendo tutti, una vera e propria leggerezza che gli è costata molto cara: un arresto in flagranza per furto ed il concreto rischio di perdere il posto di lavoro. Protagonista, Luigi Longo, 45enne di Castrì di Lecce, sottoposto ai domiciliari in attesa del processo per direttissima.

Il fatto è avvenuto ieri sera. Longo è un dipendente del supermercato Dok di via Raffaello Sanzio, parallela di via Leuca, a Lecce, con mansioni di addetto alle vendite. L’uomo si sarebbe reso responsabile del furto di prodotti destinati alla vendita, riposti all’interno della sua autovettura privata, al termine della giornata di lavoro. Il valore della refurtiva è stato stimato in 300 euro.

A sorprenderlo è stato il responsabile della tutela patrimonio del supermercato, che ha subito chiesto l’ausilio dei carabinieri. I militari, accertata la tesi del responsabile e recuperata la merce, hanno condotto in caserma Longo, che è stato poi sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria residenza di Castrì. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di merce nel supermercato Dok, nei guai finisce l'addetto alle vendite

LeccePrima è in caricamento