Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Veglie / Via Leverano

Tornano nel distributore colpito più volte. Ma uno dei due si taglia: raccolte le tracce

Alcuni individui hanno messo a segno un colpo nell’area di servizio “Buccarella” di veglie, sulla provinciale per Leverano. Le videocamere hanno ripreso non soltanto la scena, ma anche la Ford Escort di colore bianco utilizzata nell’episodio. I carabinieri, intanto, hanno repertato le tracce di sangue di uno dei due, per cercare di identificarlo

VEGLIE  - Una Ford Escort di colore bianco è il mezzo utilizzato per mettere a segno l’ennesimo colpo ai danni di un’area di servizio, nella notte. Il furto è stato perpetrato, intorno alle 4,15, all’interno della stazione di rifornimento “Buccarella” di Veglie, sulla via che conduce a Leverano. Un esercizio colpito in più occasioni, in passato, tanto da spingere il titolare a svuotare puntualmente le slot machine, per lasciare all’interno il minor numero possibile di monete.

Le videocamere del sistema di sorveglianza hanno ripreso la sequenza delle scene. Due individui, di corporatura robusta ed entrambi incappucciati, si sono introdotti nella caffetteria, dove hanno “ripulito” due slot machine dei pochi spiccioli contenuti, per poi dileguarsi appena si è attivato l’antifurto. Al momento della fuga, però, uno dei due si è tagliato.

Quelle tracce di sangue recuperate e poi repertate durante il sopralluogo, sono ora al vaglio dei carabinieri della scientifica, intervenuti assieme ai militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Campi Salentina. Da quei pochi elementi a disposizione degli inquirenti, potrebbero emergere alcune analogie con i colpi precedenti, e forse giungere all’identificazione di uno dei due autori del furto.

Purtroppo, non si tratta del primo episodio. Lo scorso 31 maggio, per esempio, il distributore sulla provinciale 17 fu nuovamente “visitato” dai malviventi, i quali portarono via il contenuto di due apparecchi, dopo aver mandato in frantumi una vetrata. Già nell’autunno di due anni addietro, la stessa stazione di servizio, allora denominata “Q8”, subì un colpo che costò al gestore diverse migliaia di euro di danni, per il furto di centinaia di stecche di sigarette. Quell’episodio, però, contribuì  a stanare una banda, durante l’operazione “Break open”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano nel distributore colpito più volte. Ma uno dei due si taglia: raccolte le tracce

LeccePrima è in caricamento