Cronaca

Raccolgono funghi nell’area protetta e vengono sanzionati. Ma i ladri di legname si dileguano

Le guardie zoofile dell’Aeop hanno scoperto e multato alcuni cittadini, intenti a raccogliere funghi nel Parco naturale del borgo ionico. Sfuggiti ai controlli, invece, alcuni individui che hanno tagliato tronchi, per poi caricarli nelle autovetture. Indagano anche i carabinieri

Il mteriale sequestrato a Porto Cesareo

PORTO CESAREO – Raccoglievano funghi all’interno del Parco naturale protetto di Porto Cesareo, utilizzando diversi arnesi per smuovere il terreno. Sono stati scoperti questa mattina dalle guardie zoofile Aeop, durante un servizio di perlustrazione delle aree protette.Le Guardie hanno sanzionato tutti i fermati e confiscato i funghi raccolti. Durante lo stesso servizio, inoltre le guardie hanno udito delle motoseghe in funzione nel parco e si sono messe alla ricerca di eventuali ladri di legname.

La sorpresa non è mancata: alcuni cittadini hanno segnalato la presenza di individui che,  dopo aver tagliato tagliato dei tronchi, stavano caricando la legna nelle auto. Tuttavia, forse avvisati da qualcuno, i ladri sono fuggiti pochi minuti prima che giungessero le guardie. Sul posto, ancora evidenti le tracce del taglio di diversi alberi e le tracce dei pneumatici dei mezzi utilizzati per portare via la legna. Il fatto è stato segnalato alla stazione dei carabinieri di Porto Cesareo.

Sempre nel parco, un uomo in compagnia del suo cane è stato sanzionato in quanto lo stesso era sprovvisto di microchip. Viaggiava senza documenti, nonostante fosse alla guida di una macchina risultata non in regola con l'assicurazione, ma su questo le guardie non avevano titolo ad intervenire. Pertanto il trasgressore ha potuto riprendere il suo viaggio tranquillamente con la sola sanzione per il cane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolgono funghi nell’area protetta e vengono sanzionati. Ma i ladri di legname si dileguano

LeccePrima è in caricamento