Rientra in casa e trova i ladri: “Mi hanno puntato la pistola e via con 7mila euro”

L'episodio, ancora pieno di punti oscuri, si è verificato a Monteroni di Lecce. I malviventi hanno portato via la somma prelevata dalla camera da letto

La caserma dei carabinieri di Monteroni di Lecce

MONTERONI DI LECCE – Esce di casa, fa rientro e si ritrova in un faccia a faccia coi ladri. E’ un misterioso furto, nel quale sono spariti 7mila euro,  quello accaduto nel primo pomeriggio, intorno alle 14,30, in un’abitazione di Corso Arno, a Monteroni di Lecce. Un ragazzino di 19 anni mentre la sua famiglia composta da genitori e due fratelli, titolare di una rosticceria del luogo, era fuori, ha notato in casa la presenza di due individui. Questo è parte del racconto fornito agli inquirenti dopo un colpo lampo, in cui un'ingente somma è sparita nel nulla. Evaporata.

Con uno dei malviventi si sarebbe verificata una colluttazione, mentre il 19enne avrebbe cercato di bloccarlo. Il complice, invece, lo avrebbe minacciato, puntandogli la pistola contro.  La coppia di topi d’appartamento lo avrebbe dunque immobilizzato, per poter fuggire senza rogne con il corposo bottino in contanti appena rimediato. E’ stata una parente del ragazzo, poco dopo, ad allertare le forze dell’ordine. Sul posto sono giunti i carabinieri della stazione locale, guidati dal maresciallo Giordano Protopapa, per i rilievi. I militari dell’Arma hanno raccolto le dichiarazioni del 19enne ed eseguito un sopralluogo nell’appartamento, alla ricerca di eventuali tracce lasciate dai malviventi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al momento, però, la ricostruzione è apparsa più complessa del previsto. Vi sono alcuni aspetti da approfondire e che sono tuttora al vaglio degli investigatori. Non è ancora dato sapere, per esempio, da dove possano essere entrati i due ladri, prima di accedere al primo piano, zona notte dell’appartamento. E’ uno degli aspetti misteriosi del furto, messo a segno certamente da chi, evidentemente, era a conoscenza di quella somma riposta in un cassetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

  • Omicidio di Lecce. La criminologa: “Obiettivo dell’assassino entrambi i fidanzati”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento